Commenta per primo

Il Trapani ci mette anima e cuore, ribalta il risultato e rimanda a casa il Brescia con l'amaro in bocca. La cronaca vede subito il Trapani pericoloso con Falco che si gira bene al 4' e spara dal limite, Minelli blocca a terra. Al 9' Brescia in rete con Benali che mette in pallone in area dove Sestu anticipa tutti e mette nel sacco. Al 17' il bresciano Scaglia protesta per un presunto mani in area di Falco. Al 22' azione insisita al limite con il granata Abate che batte in porta ma la mira è alta. Alla mezz'ora ancora il Trapani pericoloso con un cross di Falco che mette sulla testa di Terlizzi il quale invia di poco alto sulla traversa. Al 44' si gira in area Abate con palla che finisce tra le braccia di Minelli. Nella ripresa il Brescia si chiude bene nella propria metà campo e tenta qualche sortita in avanti, come quella del 55' quando Coly spreca da buona posizione. Al 57' Abate ha la buona occasione ma tira debolmente, sulla respinta raccoglie ancora e serve Mancosu ma l'azione sfuma. Al 59' il meritato pari granata grazie ad una azione di Falco insistita sulla destra. Il cross è per la testa di Giovanni Abate, che fa centro e sigla l'1-1. Quattro minuti dopo in azione di contropiede il Brescia torna in vantaggio con Benali che supera l'incolpevole Gomis in uscita. Al 71' il pareggio di casa con Ciaramitaro. Un gol ancora di testa da parte dei granata, giunto su cross di Rizzato. E al 76' il Trapani addirittura passa con un cross del solito Falco, mostratosi come sempre con i piedi d'oro, che pennella per Aramu il quale si catapulta sulla palla e la mette in rete. Due minuti dopo occasione importante in area per Mancosu, il quale non riesce a toccare per quel tanto che serve a mettere la palla dentro e Minelli blocca. All'80' Boscaglia fa uscire l'esausto Falco e lo sostituisce con Lombardi. Stanchissimo pure Abate, che va fuori tra gli applausi per l'ingresso in campo di Iunco all'83'. All'86' è egoista il granata Lombardi che invece di mettere al centro tira forte in porta dalla destra per la parata del portiere ospite.

TRAPANI 

L'allenatore del Trapani, Roberto Boscaglia: ''Inizialmente siamo partiti in maniera normale, poi il Brescia ci ha messo in difficoltà. Tra l'altro lo sciopero del tifo della nostra curva ha creato qualche problema. Il loro apporto per noi è importantissimo. Loro sono stati bravi e si tenevano bene a metà campo in undici lavorando abbastanza bene per poi ripartire. Nella ripresa abbiamo portato qualche accorgimento e la squadra ha ripreso a giocare. Quel che conta oggi è che abbiamo dimostrato molto sul piano mentale. Non è semplice rimontare due gol ma noi ci siamo riusciti dimostrando una grande forza. Spesso sembriamo scoperti perchè giochiamo spesso sugli esterni e concediamo qualcosa agli altri: è normale, ma ci stiamo lavorando per evitare che ciò accada. E' bello vincere in rimonta, anche se noi speriamo di vincere in un altro modo".

BRESCIA

L'allenatore del Brescia, Ivo Iaconi: ''Quando nel calcio non si è concreti certi errori si pagano. Purtroppo i troppi giovani in campo a volte causano determinate prestazioni. Abbiamo avuto diverse opportunità e dovevamo sfruttarle. In particolare sull'1-0 e sul 2-1. Le reti granata sono frutto di nostri errori, sono arrivate tutte dagli esterni. Questo risultato sicuramente porta il merito del Trapani e il nostro demerito: ho qualche rammarico. Nell'azione del gol del pareggio del Trapani noi avevamo un giocatore a terra e poi nel primo tempo recrimino per un penalty non concessoci per un mani in area granata. Mi piace comunque dire che è stata una bella partita che ha senza dubbio divertito la gente''.