571
Dopo il grande spavento, il Milan rimonta il Torino e accede alle semifinali di Coppa Italia, chiudendo il suo gennaio senza sconfitte. I rossoneri partono subito forte: al 5' Rebic calcia in area, ma N'koulou respinge. Al 12' ecco ancora il croato: discesa sulla fascia sinistra e cross rasoterra per l'accorrente Bonaventura, che a porta vuota può depositare in rete l'1-0. Il Toro fatica a reagire, ma al 33' trova il pari: Bremer scatta sul filo del fuorigioco, anticipando Donnarumma e firmando l'1-1 con un tocco sotto. I rossoneri reagiscono ancora con Rebic: al 40' conclusione del croato deviata in angolo. Sugli sviluppi del corner, l'ex Eintracht va in gol, ma Pasqua annulla per fallo di mano di Piatek. I rossoneri insistono e nel finale di tempo vanno vicini al gol con Piatek. 

GRANDE SPAVENTO - Nella ripresa, è il Torino a partire meglio. I granata sembrano più fiduciosi e propositivi, e sfiorano il raddoppio con un'azione confusa in area di rigore. Piatek fatica a pungere, ai rossoneri manca vivacità. Al 58' colpo di testa di Romagnoli, ma la palla finisce di poco alta. Il Pistolero non incide, Pioli prova a cambiare la gara inserendo al 65' Ibrahimovic. A svoltare è però il Torino, che al 71' trova ancora il gol con Bremer, bravo a inserirsi in mezzo all'area sul cross di Ola Aina. Pioli prova il tutto per tutto, inserendo anche Leao e Calhanoglu al posto di Bonaventura e Krunic. Quando tutto sembra già scritto, proprio il turco estrae il coniglio dal cilindro: destro dal limite dell'area che beffa Sirigu anche complice una deviazione. San Siro esplode e sogna la clamorosa rimonta. Ibrahimovic ha la palla del 3-2, ma calcia incredibilmente alto a un metro dalla porta. Lo svedese è ancora pericoloso: prima con un destro terminato alto, poi con una botta respinta da Sirigu. Il risultato non cambia: si va ai supplementari.

EMOZIONI - Nel primo tempo supplementare succede di tutto: al 95' Calhanoglu calcia di destro, ma Sirigu è bravo a respingere. Al 99' grandissima occasione per il Torino, ma Donnarumma è bravissimo a salvare su un tentativo di Belotti. Al 103' si fa vedere Theo Hernandez, prima a tu per tu con Sirigu e poi con una conclusione mancina: in entrambe le occasioni, però, il portiere granata è bravissimo a dirgli di no. Il secondo tempo supplementare parte subito con il botto: il neo-entrato Kessie serve Calhanoglu, che con un perfetto tiro mancino silura Sirigu e fa esplodere San Siro, ribaltando la gara. Ma non è finita: poco dopo, Ibrahimovic si trova il pallone tra i piedi in area e fa partire un missile che firma il poker. Dopo il grande spavento, il Milan può tirare un sospiro di sollievo: a San Siro finisce 4-2, i rossoneri accedono alle semifinali dove sfideranno la Juve

A FINE PARTITA RESTA SU CALCIOMERCATO.COM PER LEGGERE L'APPROFONDIMENTO DI ALBERTO POLVEROSI PER 100ESIMO MINUTO