260
Il coronavirus è una pandemia. Su Calciomercato.com tutti gli aggiornamenti da Italia ed estero. 

20.00 607 morti per coronavirus in Francia nelle ultime 24 ore: il totale arriva a 10.328 decessi.​

19.30 Il governo porrà la questione di fiducia giovedì nell'Aula del Senato sul decreto legge Cura Italia: lo si apprende dall'Ansa.

19.15 Il ministero della Sanità britannico rende note le cifre del coronavirus nel Regno Unito: nelle ultime 24 ore 786 morti, per un totale di 6.159. Totale contagi 55.242, con una curva di crescita stabile intorno a 4.000 al giorno.​

18.47 Il presidente della Lombardia, Attilio ​Fontana, ha voluto chiarire la posizione della Regione sulle polemiche legate alle case di riposo, dando anche la notizia dello sviluppo di un nuovo test che evidenzierà se i pazienti sono diventati immuni o meno al virus: “La buona notizia è che i numeri sono in costante, ma leggero miglioramento. La regione Lombardia ha fatto una scelta di prudenza e di rispetto della scienza senza fughe in avanti. Oggi abbiamo una buona notizia che ci consente di dire che un test sierologico è stato individuato nel Policlinico San Matteo di Pavia. Questo test evidenzierà chi ha sviluppato gli anticorpi per il covid-19. In due settimane arriverà la certificazione CE e poi si potrà passare ai test sulla popolazione. Sostanzialmente verrà fatto un test alle persone che hanno già avuto due tamponi negativi e che testimonierà se queste persone hanno sviluppato gli anticorpi e quindi sono diventati immuni al virus. La polemica del Pio Albergo Triulzio? Abbiamo deciso di istituire una commissione per capire cosa sia successo. Per quanto riguarda altre case di riposo e/o rsa su cui è stata fatta una grossa polemica e su cui noi abbiamo soltanto una funzione di controllo perché private o solo in parte pubbliche, abbiamo deciso di istituire un’altra commissione di controllo”.
 
18.30 I numeri in Lombardia: 52325 positivi in crescita di +791 in virtù di +4342 tamponi effettuati. In terapia intensiva si segnala un -38 casi (somma di coloro che sono stati dimessi (per guarigione o per decesso) e coloro che sono entrati in terapia). In leggero calo anche il numero dei decessi  +282 e infine un dato molto positivo è quello dei dimessi dagli ospedali che è di +628.


18.15 Il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli ha fornito il consueto aggiornamento sull'emergenza coronavirus: "Si conferma una diminuzione del trend di crescita dei contagiati, con un incremento complessivo di 3.039 rispetto a ieri. A oggi il totale dei positivi è 94.067, solo +880 pazienti rispetto a ieri, incremento più basso rispetto al 10 marzo. Calano i ricoveri in terapia intensiva di 106 pazienti, per un totale di 3.792".

I dati con variazione rispetto a ieri.

Casi attuali: 94.067 (+880, +0,9%)
Deceduti: 17.127 (+604, +3,7%)
Dimessi/Guariti: 24.392 (+1.555, +6,8%)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.792 (-106, -2,7%)

Totale casi: 135.586 (+3.039, +2,3%)

Tamponi totali effettuati: 755.445 (+33.713‬)​
18.00 Chiusura positiva per la Borsa di Milano: l'indice Ftse Mib conclude le contrattazioni registrando un +2,19% a 17.411 punti.​

17.25 Positivo il ministro israeliano Litzman: aveva detto che il coronavirus è un castigo divino per l'omosessualità.​

17.05 Salgono nuovamente i numeri dell'emergenza coronavirus a Madrid: nelle ultime 24 sono stati 235 i morti, 40 in più rispetto a ieri, per un totale di 5.731 dall'inizio della pandemia. In risalita anche i contagi dopo quattro giorni di lieve decremento.​

15.30 - Buone notizie in arrivo dall'ospedale San Raffaele. Guido Bertolaso è infatti stato dimesso, come annunciato dallo stesso ex capo della Protezione Civile su Facebook: "Oggi sono stato dimesso dall’Ospedale San Raffaele. Ringrazio tutti i medici e gli infermieri, orgoglio del nostro Paese. Uomini e donne che combattono in prima linea contro il Covid-19 pagando troppo spesso in prima persona con contaminazione e a volte purtroppo anche con la vita. Grazie per tutti i numerosi messaggi di affetto che mi avete inviato in questi giorni. Ora forza, c’è ancora tanto da fare. L’Italia ha bisogno dell’aiuto di tutti".​

14.50 - Gli ordini dei medici della Lombardia accusano il presidente della Regione Attilio Fontana: “Disastro provocato da 7 errori di Regione Lombardia: mancanza di dati sulla reale diffusione dell’epidemia, incertezza nella chiusura delle aree a rischio, gestione confusa delle case di riposo per anziani, mancata fornitura di protezioni individuali ai medici e al personale sanitario, totale assenza delle attività di igiene pubblica, mancata esecuzione dei tamponi agli operatori sanitari, saturazione dei posti letto ospedalieri". Questi i sette errori nella gestione dell’emergenza coronavirus in Lombardia indicati dalla Federazione degli ordini dei Medici chirurghi e degli Odontoiatri della Lombardia in una lettera ai vertici della Regione.

12.45 - Il commissario per l'emergenza Coronavirus, Domenico Arcuri, nella conferenza di mezzogiorno nella sede della Protezione civile, ha affermato: "Una mascherina chirurgica non può essere rivenduta ad un prezzo dieci volte superiore del suo costo. Questa non è libertà di mercato ma speculazione insopportabile. Anche pochi casi sono intollerabili vanno denunciati e combattuti. Le forze dell'ordine sono già intervenute e continueranno a farlo"​

8.50 - La Germania ha registrato altri 3.834 casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, aggiornando il bilancio complessivo a 99.225 persone infettate. Le vittime nel Paese per il Covid-19 sono in totale 1.607.

8.40 - La Cina ha registrato lunedì 32 casi di contagio da coronavirus, tutti importati, e per la prima volta nessun decesso dallo scoppio della pandemia. E' quanto emerge dagli aggiornamenti della Commissione sanitaria nazionale (Nhc). La Corea del Sud ha invece segnato 47 nuovi casi di infezioni, confermando lo stesso numero di domenica e tenendosi sotto quota 50 per il secondo giorno di fila.

8.30 - Il 4 maggio 2020. Secondo corriere.it potrebbe essere questa la data della vera ripartenza, che sarà graduale, per tappe. Già da metà aprile - subito dopo le festività pasquali - potrebbe essere concesso ad alcuni settori dell’imprenditoria e del commercio di ricominciare a lavorare. Ma per uscire di casa, tornare a passeggiare, incontrarsi con parenti e amici liberamente, dovranno trascorrere ancora settimane.  Anche perché rimarrà in vigore a lungo il divieto di assembramento. L’ultimo decreto firmato dal presidente Giuseppe Conte scade il 13 aprile. E dunque i contenuti del nuovo provvedimento saranno decisi tra venerdì e sabato controllando l’andamento della curva epidemica e dunque l’indice di contagio R0.

8.20 - ​Wuhan - la città da cui è partita la pandemia - revoca le ultime restrizioni dopo oltre due mesi e mezzo di lockdown. A partire dalla mezzanotte ora locale (le 18 in Italia) riprenderanno i voli, si potrà uscire dalla città in auto e la gente, a condizione di essere in buona salute e di non aver avuto contatti con pazienti infetti, potrà riprendere a viaggiare in treno.