111
"L'Inter deve muoversi". Un segnale chiaro quello che ha mandato Federico Pastorello, l'agente di Romelu Lukaku che nelle scorse ore ha fatto visita alla sede nerazzurra, non certo la prima volta. Perché adesso si entra nel vivo e bisogna stringere, non c'è tempo da perdere. Eppure, il vertice con la dirigenza dell'Inter alla presenza del ds Piero Ausilio ha dato segnali importanti, perché le parti sono in contatto costante, continuo. E non c'è nessuna intenzione di rallentare per la trattativa che porta al centravanti belga, il primo obiettivo dichiarato per l'attacco della nuova Inter di Conte.


IL RETROSCENA - Durante il meeting, il messaggio mandato dall'Inter a Pastorello diretto a Lukaku è stato forte e chiaro: tranquillizzare Romelu, non c'è nessuna frenata o rallentamento anzi presto partirà ufficialmente l'offerta da formulare al Manchester United. Sarà un prestito con obbligo di riscatto, arriverà a un totale di 70 milioni garantiti ai Red Devils, non è detto che basti subito per chiudere ma è una base di partenza importante. E così nel giro di pochi giorni la trattativa potrà entrare nel vivo, dentro o fuori con l'intenzione di spingere al massimo. L'Inter vuole regalarsi Lukaku ed è una priorità firmata anche da Antonio Conte. Parallelamente si lavora per cedere Mauro Icardi che non ha chances di rientrare nei piani nerazzurri, ma ad oggi non è stata definita alcuna trattativa in uscita per l'ex capitano né c'è la sensazione di chiudere a breve giro questa vicenda. Lukaku aspetta, ma è stato rassicurato: lui e Barella sono le massime priorità dell'Inter. 

Ascolta "Inter: retroscena sull'incontro con Lukaku, ora Icardi..." su Spreaker.  


GIOCA A FANTACALCIOMERCATO, il gioco più appassionante e divertente del web. 
Si può giocare solo su CALCIOMERCATO.COM e la partecipazione è GRATUITA. 
Basta essere registrati a Calciomercato.com e cliccare su fanta.calciomercato.com