Commenta per primo

La Federcalcio ha reso noto che il Bologna è stato deferito alla Disciplinare dal procuratore federale, Stefano Palazzi, su segnalazione della Covisoc.

Il presidente Sergio Porcedda e il legale rappresentante della società, Silvino Marras, sono stati deferiti per "la mancata attestazione agli organi federali competenti del pagamento delle ritenute Irpef relative agli emolumenti dovuti per le mensilità di maggio e giugno 2010, nei termini stabiliti dalle disposizioni federali". Per responsabilità diretta è stato deferito anche il club felsineo.

Sono stati deferiti anche il presidente dell'Ascoli, Roberto Benigni, e il legale rappresentante della società, Massimo Collina, "per la mancata attestazione agli organi federali competenti del pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi Enpals relativi agli emolumenti dovuti per le mensilità di aprile, maggio e giugno 2010, nei termini stabiliti dalle disposizioni federali".