178
E' arrivato. Su rigore. Cristiano Ronaldo fa 700. Contro l'Ucraina di un altro grande numero 7, Andry Shevchenko, il capitano del Portogallo realizza il suo 700esimo gol da professionista. Senza esultare, è tornato subito a metà campo coi compagni, perché cercare la vittoria è più importante di una gioia personale. Ma questo semplice rigore (è il numero 123 realizzato, 22, invece, quelli sbagliati) basta per scrivere la storia. 



DIVISIONE DEI GOL - I suoi 700 gol sono così suddivisi: 5 con lo Sporting Lisbona, 118 col Manchester United, 450 con il Real Madrid, 32 con la Juventus e 95 col Portogallo
 

DAL PRIMO AL PROSSIMO - Sono passati 17 anni e una settimana dal suo primo gol tra i professionisti. O meglio, i suoi primi gol. Era il 7 ottobre del 2002, lo Sporting Lisbona giocava contro la Moreirense e, sull'1-0, CR7, che condivideva l'attacco con Kutuzov, Jardel e Quaresma, fa 2-0 e 3-0. Oggi, 14 ottobre, fa 700, con il suo Portogallo che perde 2-1 contro l'Ucraina. 700 and counting, perché Cristiano Ronaldo non ha alcuna intenzione di smettere di vincere e segnare. Anche perché davanti a lui, ora, ci sono ​Pelè a 767, Romario a 746 e Gerd Muller a 730. Leggende, come CR7. Quindi difficile, ma non impossibile.