251
La più vincente, in Coppa dei Campioni/Champions League. 12 in bacheca, la tredicesima nel mirino e, per ora, stampata sulle maglie per festeggiare il raggiungimento della finale. Finale nella massima competizione europea che il Real Madrid non perde dal 1980-81, contro il... Liverpool, che questa sera può raggiungerla a Kiev. Una squadra da sempre costellata di stelle, in ogni epoca e in ogni notte europea vincente: dai tempi di Puscas Di Stefano fino ad arrivare a Ronaldo e Bale, passando per Zidane, Figo, Raul e i Galacticos. Tutto bello, tutto vero. Come veri sono gli aiuti arbitrali di cui hanno goduto le Merengues

DA MANFREDONIA A BUFFON- Notti di Coppa dei Campioni, quelle care a Venditti, quelle in cui Manfredonia si vede annullare un gol di testa al Bernabeu nell'andata degli ottavi di finale, pur svettando da solo all'interno dell'area di rigore: vincerà il Real 1-0, come la Juve al ritorno. Che uscì però ai rigori. Più di 20 anni dopo, sempre la Juve, sempre il Real: finale di Champions, la decide Mijatovic, in fuorigioco. Vittoria blanca, dolore bianconero. Un Juve-Real che si è riproposto lo scorso anno, sempre in finale ( rosso a Cuadrado esagerato, ma la finale era già decisa visto che si era sul 3-1, dopo segnò Asensio), e in questa stagione: Allegri recrimina un rigore sullo 0-3 all'Allianz Stadium sempre sul colombiano, che non viene concesso. Poi, la rabbia bianconera esplode nel recupero della gara del Bernabeu: rigore concesso per contatto Benatia-Lucas VazquezBuffon che protesta e viene espulso. Più che il rigore concesso alle Merengues, visto che il contatto c'è, l'errore, secondo Allegri, tanto da segnalarlo a Sergio Ramos, sta nel non aver assegnato quello dell'andata su Cuadrado nei minuti finali. Prima della Juve, il PSG aveva visto infrangere i propri sogni europei contro il Real: al ritorno, rigore generoso concesso per fallo di Lo Celso su Kroos e rigore negato a Rabiot per una ribattuta di mano di Sergio Ramos.
LE ALTRE - Non solo Real-Juve, però. Chiedere a Sir Alex Ferguson nel ritorno degli ottavi di finale dell'annata 2012/13Modric Ronaldo ribalato lo United a Old Trafford dopo esseri andati in svantaggio. 1-1 all'andata del Bernabeu, un autogol di Sergio Ramos porta avanti i Red Devils, ma Cakir, arbitro turco, dà un rosso diretto a Nani decisamente esagerato per una gamba alta su Arbeloa. Rimonta Merengue, rabbia Ferguson che non si presenta in conferenza stampa. 3 anni dopo, invece, nella finale di Champions League di Milano, quella della DecimaSergio Ramos realizza la rete dell'1-0 nel derby con l'Atletico: è in fuorigioco sulla punizione di Bale. 

VS BAYERN - Poi, negli ultimi due anni, il povero Bayern è inciampato sempre contro il Real Madrid: lo scorso anno Ancelotti, quest'anno Heynkes, ex che hanno visto direttori di gara non fischiare a favore dei propri uomini e lasciar correre per la fortuna di Ronaldo e compagni. Lo scorso anno due gol in fuorigioco di CR7, il rosso a Vidal e le parole di Ancelotti: "L'avevamo preparata bene, senza fare però i conti con l'arbitrto"; ieri sera un rigore non concesso per fallo su Lewandowski e, sopratutto, il tocco di mano di Marcelo su crosso di Kimmich, che ha scatenato l'ira di Vidal. Terza finale consecutiva, è vero: applausi a Zidane, ma qualche fischio degli arbitri avrebbe potuto cambiare l'esito del cammino madridista.