4

Tra le priorità di mercato dell'Inter targata Thohir resta in prima posizione l'individuazione di un centrocampista giovane e di prospettiva che diventi nei prossimi anni l'ideale sostituto di Esteban Cambiasso. Oltre a Stark del Norimberga e Obiang della Sampdoria, dalla Svizzera torna in auge il nome di Granit Xhaka (21), centrocampista della nazionale elvetica recentemente qualificatasi al Mondiale e del Borussia Monchengladbach. Accostato in passato ai nerazzurri così come alla Lazio, prima del suo passaggio dal Basilea al club tedesco allenato da Lucien Favre, Xhaka non è riuscito a confermare del tutto in Bundesliga le grandi aspettative che vengono nutrite nei suoi confronti, che avevano spinto l'ex allenatore dell'Amburgo Thomas Fink (tecnico del calciatore di origine kosovara ai tempi del Basilea) a dichiararlo anche più forte del trequartista del Bayern Monaco Shaqiri.

Il suo contratto col Borussia Monchengladbach scade nel giugno 2017 e con 8 milioni di euro può partire. Anche perchè la squadra tedesca, dopo l'exploit di due stagioni fa (quarto posto e qualificazione ai playoff di Champions League) fatica a fare il salto di qualità e per Xhaka potrebbe essere arrivato il momento di spiccare il volo in un campionato di maggiore prestigio.