2

La strana coppia conquista Cesena e si prepara a fare breccia anche nel cuore del mercato. Almeida e Defrel, un lunedì per lasciare il segno. La prima da titolare di Hugo è stata un successo: il portoghese ha scommesso su stesso, in tutti i sensi, dopo essere stato scaricato da Prandelli che non l'ha voluto al Galatasaray nonostante un accordo già raggiunto con il club. 

A Dubai non l'avevano preso perché sovrappeso, in Romagna ha invece trovato Rino Foschi (su assist di Oscar Damiani e i suoi collaboratori) che ha deciso di puntarci ad occhi chiusi. Con qualche clausola per cautelarsi. Risoluzione a gennaio se fuori condizione, a giugno se non sarà raggiunto il 60% delle presenze stagionali. Vedendolo ieri contro l'Hellas, nessun dubbio. Sì, che a giugno fioccheranno le richieste per chi ha già vinto una Champions, giocato i Mondiali con Ronaldo e segnato tanto in Germania e Turchia. Se l'offerta arriverà, l'accordo è chiaro: il Cesena rientrerà delle spese di quest'anno, il resto al giocatore. Soddisfatto, rimborsato. 

E Defrel? Tanta roba, tanta. 23 anni, qualità davanti e quantità anche in fase difensiva, giocate mai banali: se si ripeterà su questi livelli sarà inevitabile che Juve e Milan possano approfondire le segnalazioni di questo periodo. Francese, in comproprietà con il Parma, assistito da Pocetta e scoperto da Checco Palmieri, Defrel ha il sorriso buono. E un cuore grande: ancora oggi aiuta economicamente i suoi vecchi amici, nati in strada come lui. Cresciuto in una famiglia splendida, numerosa (9 fratelli, credo) ma non sicuramente benestante. Quello contro il Verona è stato il suo secondo gol in A, alla prima stagione in questa categoria. Di strano, adesso, c'è soltanto questo. 

Gianluca Di Marzio (giornalista Sky Sport)
 

COMMENTA L'ALERT E FAI UNA DOMANDA! GIANLUCA DI MARZIO RISPONDERA' ALLE PIU' INTERESSANTI! #DIMARZIOALERT