Commenta per primo

Raggiunto l'accordo per la spartizione dei diritti televisivi per il triennio 2012-2015 in Lega Calcio. Ricalca in pratica quello del triennio precedente, salvo riservare un "paracadute" più importante (un totale di 30 milioni di euro) per le società retrocesse. "L'accordo dovrà essere ratificato in un'assemblea convocata lunedì prossimo - ha commentato al termine dell'assemblea fiume il presidente della Lega Calcio Maurizio Beretta -. Per quest'anno saranno 840 milioni, per i prossimi due anni sono previsti degli aumenti rispettivamente di 17 e 24 milioni che saranno tutti utilizzati in chiave meritocratica e suddivisi tra le prime dieci classificate. Le prime tre prenderanno il 15% di questa cifra, quarta e quinta il 10% e via dicendo".