Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha detto la sua sulla vicenda dei diritti tv al suo ingresso in Lega Calcio: "Io sono per licenziare i diritti. Ho sempre prodotto e autodistribuito, ho sempre maldigerito il fatto che la Lega non lo facesse, ma questa è colpa della Legge Melandri. In Italia, una volta approvate, le leggi non vengono più discusse. La Legge Melandri è un aborto, che ci pone in stato di inferiorità nel mondo del calcio. Bisognerebbe avere il coraggio di fare un passo indietro e ammettere che abbiamo fatto una stupidata e che la legge Melandri non ci porta da nessuna parte".