Commenta per primo

Alfredo Donnarumma, attaccante che compirà ventidue anni il prossimo 30 Novembre, è reduce dalla promozione dalla Lega Pro alla B con la maglia della Virtus Lanciano, che a Gennaio 2012 l'ha prelevato in prestito dal Catania, società titolare del suo cartellino. La vittoria del campionato di Prima Divisione non è una novità per il ragazzo, già protagonista della cavalcata che portò il Gubbio in cadetteria nel 2010/2011. Nell'intervista esclusiva che ci ha gentilmente concesso, ci parla della sua doppia promozione, dei suoi obiettivi a breve termine e dei suoi sogni a lungo termine.

Ciao Alfredo, il tuo è un piccolo record, negli ultimi tre anni hai vinto un titolo di capocannoniere nel Campionato Primavera e due campionati di Prima Divisione con Gubbio e Lanciano: parlaci un po' di questi tre anni trascorsi

"Si, tre anni fa segnai 17 gol nel Campionato Primavera, fu un anno stupendo, inoltre segnai sia all'andata che al ritorno nei quarti di finale contro il Milan. Lo scorso anni, a Gubbio, con Torrente mi trovavo benissimo nel suo 4-3-3, insieme a Galeano e Gomez formavamo un tridente perfetto, l'abbiamo dominato quel campionato, ma purtroppo a fine Aprile subii un infortunio muscolare che mi tenne fuori fino a fine stagione. A Lanciano invece sono approdato a Gennaio dopo insistenti richieste del Direttore Leone; in effetti li c'era un meccanismo di gioco già collaudato e non ho trovato lo spazio che mi aspettavo con Mister Gautieri. Nel complesso sono contento, a ventidue anni ho già vinto due campionati su due, ma ho tanta voglia di continuare a vincere!".

Questo infortunio di cui ci hai parlato, ha condizionato un po' il tuo processo di crescita?

"Diciamo di si, ad Aprile 2011 questo infortunio muscolare mi ha compromesso la possibilità di approdare in cadetteria. Lo scorso mercato estivo mi avevano cercato due società di B, ma ad Agosto non avevo ancora recuperato a pieno dall'infortunio, e il Catania ha preferito tenermi fino a Gennaio per farmi ristabilire al 100%".

Sappiamo che hai recuperato alla grande però. Quali sono le tue aspettative?

"Io ho altri tre anni di contratto con il Catania, ma al 99% sarò girato in prestito. Vorrei tanto giocare in B il prossimo anno, credo di meritarmi questa chance. Al momento i miei procuratori stanno valutando con calma diverse offerte, soprattutto della Prima Divisione, e penso che alla fine sceglieranno il meglio per far si che continui il mio processo di crescita. Il mio sogno sarebbe quello di poter giocare un giorno in A con il Catania".