Commenta per primo

Come appare chiaro da giorni, non appena avrà completato l'acquisto di un altro laterale sinistro (o allorquando avrà trovato l'accordo per il rinnovo con lo svincolato Salvatore Masiello), il Torino avrà già completato il reparto difensivo per la stagione 2014/2015. Anzi, addirittura vede un esubero "di peso" come quel Guillermo Rodriguez che si sta cercando di cedere in patria, in Uruguay, al duplice scopo di regalargli un'esperienza importante e di liberare un posto per un extracomunitario in squadra.

Ma al centro del reparto, accanto ai confermati Bovo e Moretti, al neoacquisto Jansson, a capitan Glik e al riscattato Maksimovic, dovrebbe restare in organico anche uno tra Filippo Scaglia e Marco Chiosa. I due giovani difensori, 22 e 21 anni rispettivamente, in prestito quest'anno l'uno al Cittadella e l'altro al Bari, si giocheranno questa chance. Che probabilmente durerà sei mesi: a gennaio, facilmente anche il secondo verrà rispedito in prestito. Ma intanto sarà cresciuto. E l'anno dopo, potrebbero - in coppia - rappresentare il ricambio generazionale.