90
La prima scelta per la fascia. Il Milan ha deciso, Denzel Dumfries è il grande obiettivo per rinforzare la catena difensiva di destra dove, per diverse ragioni Davide Calabria e Andrea Conti, non sono riusciti a convincere. Fisico, quantità e qualità, il terzino olandese classe 1996 è considerato il profilo giusto per risolvere un problema che negli ultimi anni è quasi diventato cronico. Perfetto per il 4-4-2 di Rangnick, l'ex giocatore dell'Heerenveen nell'ultima stagione ha convinto anche dal punto di vista realizzativo, con 7 gol (e 3 assist) in 25 partite di Eredivisie. 

PREZZO - Il contratto è in scadenza nel 2023, ma il suo futuro sarà lontano dal Philips Stadion. Senza gli introiti derivanti dalla Champions League (ha chiuso  quarto, a sette punti da Ajax e AZ, un campionato che non ricomincerà), il Psv sarà costretto a cedere i suoi big. Tra questi c'è Dumfries, per il quale il prezzo iniziale, 25 milioni di euro, è calato a causa dell'emergenza coronavirus. Raiola lo sa, così come il Milan, che si aspetta di risparmiare almeno il 30 per cento. La trattativa prosegue da settimane e potrebbe subire un'impennata entro la fine del mese. 
6 MESI SENZA CAMPO - Il Milan al momento va dritto per la sua strada e non è per nulla preoccupato dallo stop definitivo dell'Eredivisie, che rischia di influire sulla condizione di molti giocatori. Dumfries ha giocato l'ultima partita ufficiale l'8 marzo, contro il Groningen, se diventerà rossonero rischia di giocare il prossimo match ufficiale a metà settembre, praticamente sei mesi dopo, uno scenario che non è visto come un ostacolo per chiudere l'affare.