Calciomercato.com

Ecco i difensori del Pianeta Doyen

Ecco i difensori del Pianeta Doyen

Il fenomeno Doyen Sports, dopo quello spagnolo e portoghese, è pronto a colonizzare anche il calcio italiano. Il ramo sportivo del più grande fondo d'investimento con interessi nel complesso mondo del pallone ha nel proprio portfolio numerosi giocatori e club controllati attraverso il complicato meccanismo delle Thirdy Party Ownerships.

COME FUNZIONA - Doyen crea profitto per sè spostando i giocatori sul mercato e incassando le commissioni sui trasferimenti, ma sa creare profitto anche per le differenti società creando plusvalenze di bilancio per i giocatori che riesce a valorizzare. Un meccanismo tortuoso, che si muove sulla sottile linea di demarcazione imposta dai regolamenti della FIFA ma che, nella prossima estate, metterà in atto ancora una volta un ricco numero di trasferimenti. Calciomercato.com ha stilato un elenco, suddiviso in quattro puntate dai portieri agli attaccanti, di tutti quei calciatori che, fra proprietà del cartellino, rappresentanti, o mandato di intermediazione, sono finiti sotto l'ala protettrice di Doyen, giocatori in vetrina per il prossimo mercato.

Ecco i difensori del "Pianeta Doyen":

RAPHAEL VARANE: Difensore centrale classe '93 del Real Madrid è cresciuto nel settore giovanile del Lens (come Kondogbia altro giocatore controllato) prima di approdare nella capitale spagnola. E' la prima alternativa al duo Sergio Ramos-Pepe e questa sera sarà titolare nella sfida contro la Juventus.

AYMERIC LAPORTE - Difensore basco francese dell'Athletic Bilbao a soli 20 anni è uno dei centrali difensivi più richiesti in Europa. Real Madrid e Manchester United (due club molto attivi con Doyen) sono in pole position per acquistarlo nel corso della prossima estate.

TOBY ALDERWEIRELD - Centrale difensivo, all'occorrenza anche terzino cresciuto nell'Ajax, dopo una stagione in prestito al Southampton tornerà all'Atletico Madrid. Difficilmente resterà alla corte di Diego Simeone e a 26 anni potrebbe essere il momento giusto per un avventura in Serie A.

DORIA - Centrale classe '94 del Olympique Marsiglia, ma mai preso in considerazione da Marcelo Bielsa, è tornato in prestito al San Paolo (club legato a doppio filo con DSI) per rianimare la propria carriera. Più volte vicino all'approdo in Italia, il Milan e il Napoli continuano a tenere monitorata la sua situazione.

​DEDE' - Centrale roccioso classe '88, è stato uno dei pilastri del Cruzeiro due volte campione del Brasileirao. Già 9 presenze all'attivo anche nella nazionale verdeoro, solo un infortunio ai legamenti del ginocchio lo ha costretto a dare forfait nel finale della passata stagione bloccando il suo approdo oltreoceano nei campionati europei.

NICALS ISIMAT MIRIN - Difensore classe '91 del Monaco ha vissuto una stagione di alti e bassi in Olanda dove, con la maglia del PSV ha comunque conquistato un meritatissimo titolo in Eredivisie. Tornerà in Francia, ma il club monegasco lo piazzerà nuovamente sul mercato.

MATHIEU DEBUCHY - Terzino mancino dell'Arsenal di Arsene Wenger, dopo aver vestito le maglie di Lille e Newcastle si è affidato all'intermediazione di DSI per approdare all'Emirates Stadium dove, complici alcuni gravi infortuni (alla spalla e alla caviglia), ancora non è riuscito ad incidere.

LAYVIN KURZAWA - Il terzino sinistro del Monaco sarà uno dei grandi protagonisti del prossimo mercato estivo. Classe '93 grande spinta offensiva e una capacità di corsa incredibile, per Kurzawa in stagione ben 5 assist fra Ligue 1 e Champions League. Il Manchester City è pronto a fare un investimento importante per lui tanto che l’ha già invitato all’Etihad a vedere una partita dei Citizens.

WENDELL - Classe '93 del Bayer Leverkusen è un'altro dei talenti brasiliani che grazie a Doyen hanno trovato fortuna nei campionati europei. Approdato in Bundesliga dal Gremio per 6,5 milioni, Wendell ha all'attivo 28 presenze con un gol e due assist fra campionato tedesco e Champions League.

ALBERTO BOTIA - Il 26enne centrale spagnolo rappresenta al 100% le modalità di gestione di Doyen Sport. Cresciuto nelle giovanili del Barcellona ha continuato a cambiare squadra passando da tutte le società sponsorizzate da Doyen: ha infatti vestito le maglie di Sporting Gijon, Elche, Siviglia e oggi Olympiacos.

MARCOS ROJO - Il più spinoso dei casi che vede coinvolto il fondo d'investimento è quello del trasferimento dallo Sporting Lisbona al Manchester United del difensore argentino. Il casse '90 è stato infatti pagato 20 milioni di euro di cui, in teoria, il 50% più le commissioni per le intermediazioni sarebbero dovuti finire nelle casse di Doyen proprietaria del 50% del cartellino del giocatore. Lo Sporting si è però rivolta al TAS di losanna per rendere nullo quel 50% destinato a Doyen che riceverebbe, quindi, soltanto 3 milioni invece degli 11 previsti.

ELIAQUIM MANGALA - Centrale difensivo franco-belga classe '91 dopo aver vestito la maglia dello Standard Liegi e del Porto è stato acquistato per 40 milioni di euro dal Manchester City nel corso dell'estate 2014/15. Il suo cartellino è in parte di proprietà di DSI, in parte è controllato dal super procuratore Jorge Mendes che tramite la Gestifute ha collaborato a lungo con il fondo d'investimento.

DANIEL GUEDES - Terzino destro e all'occorrenza esterno di centrocampo del Santos è l'ultimo frutto dello smantellamento del fondo d'investimento brasiliano Sonda (ex proprietario del cartellino di Neymar) schiacciato dalla concorrenza di DSI. Classe '94 ha il contratto in scadenza a giugno 2016 ed è il prossimo candidato ad attraversare l'oceano per tentare l'avventura in Europa. Benfica e Porto sono pronte ad accoglierlo.

Emanuele Tramacere
@TramacEma

Altre notizie