2
Maurizio Sarri, tecnico dell'Empoli, ha parlato dopo il pareggio ottenuto contro l'Atalanta. Ecco quanto dichiarato a Sky Sport: "Non c'è stata nessuna rissa negli spogliatoi. Un calciatore dell'Atalanta ha tirato un colpo in faccia a un nostro giocatore. Più da Daspo che da squalifica, ma la Digos ha visto tutto e anche la Procura Federale. Spettano a loro tutte le conclusioni del caso, io preferisco parlare della partita. Sicuramente abbiamo fatto un'ottima prestazione, creando tante palle gol. Penso avremmo mertitato ampiamente i tre punti, ma nel caos finale loro hanno trovato il pari. Sono fiducioso per le ultime sei partite. La stima dei colleghi fa enormemente piacere, le voci di mercato mi disturbano e ho deciso che non parlo più con nessuno fino a fine campionato. Le voci non possono danneggiare i tre anni splendidi a Empoli. E' chiaro che questo gruppo non potrà essere confermato al 100%. Saponara è un talento assoluto, un ragazzo delicato dal punto di vista psicologico. Per esprimersi al meglio deve trovare certe sicurezze. Io spero le trovi,in futuro, anche da altre parti perché lo merita".