127

La Juventus è già attivissima per completare il reparto offensivo del prossimo anno: come raccolto in esclusiva da Calciomercato.com, due settimane fa il direttore sportivo Fabio Paratici ha incontrato l'attaccante del Paris Saint-Germain, Edinson Cavani per convincerlo a vestire la maglia bianconera a partire da luglio. 

PROBLEMA INGAGGIO - L'attacco della Juventus targata 2015/16 sarà rivoluzionato: certa la partenza di Matri (è in prestito dal Milan), molto probabile quella di Llorente, in bianconero arriverà Simone Zaza dal Sassuolo (LEGGI QUI), mentre restaranno Alvaro Morata e quasi certamente Carlitos Tevez (ha ancora un anno di contratto). Serve una quarta punta che vada a completare il reparto: oltre Dybala, la dirigenza della Juventus sta lavorando anche su un'altra pista, che porta a Edinson Cavani. Come risulta a Calciomercato.com, nell'incontro avvenuto due settimane fa Fabio Paratici ha parlato direttamente con l'uruguaiano per capire se c'è la disponibilità a trasferirsi alla Juventus. Cavani è disposto a rientrare in Italia, consapevole di potersi esprimere ai massimi livelli nella nostra Serie A. Tuttavia ci sono alcuni scogli da superare: l'ex Napoli infatti ha chiesto tempo per cercare di capire quale sia la volontà del Manchester United, che per poterlo acquistare deve prima liberarsi di Falcao (in prestito dal Monaco). L'altro problema piuttosto rilevante è dato dall'ingaggio percepito dal classe '87 al PSG: 7,5 milioni fino al 2018, con bonus facilmente raggiungibili che gli permettono di arrivare a quota 10. Uno stipendio troppo alto per il tetto imposto dalla Juventus, dove i più pagati ne guadagnano circa la metà (Tevez e Pogba 4,5). La Juventus quindi dovrà trovare una soluzione affinché Cavani possa arrivare a Torino con un ingaggio inferiore rispetto a quello attuale, considerando che ci sarà da spendere già una cifra importante per il suo cartellino (nell'estate del 2013 il PSG per prelevarlo dal Napoli pagò la clausola rescissoria, pari a 63 milioni)

DYBALA E' L'ALTERNATIVA - Viste le difficoltà per arrivare a Cavani, la Juventus non chiude le porte a Paulo Dybala: il giovane attaccante del Palermo l'anno prossimo preferirebbe restare in Italia, nonostante le offerte più interessanti le abbia ricevute dall'estero (Premier League). Dybala (classe '93) guadagna 700 mila euro netti e non ha ancora rinnovato un contratto con i siciliani che scade il 30 giugno 2016: l'argentino però è un'alternativa meno gradita, perché la Juventus preferisce acquistare un attaccante già ai massimi livelli, proprio come Cavani, piuttosto che un altro giovane (in rosa ci saranno Morata, Zaza e anche Coman). 

Davide Russo de Cerame