Calciomercato.com

Fenomeno Yilmaz: la Juve ci pensa

Fenomeno Yilmaz: la Juve ci pensa

  • Matteo Palmigiano

Con il gol del 2-1 contro lo Schalke, ora sono 8 in altrettante partite in Champions League, a cui vanno aggiunte le 14 reti segnate in campionato. Anche dopo gli acquisti faraonici di Sneijder e Drogba, l’uomo in più del Galatasaray di Fatih Terim rimane lui: Burak Yilmaz. Davvero una stagione da incorniciare quella del centravanti della nazioanle turca, sempre più nel mirino dei maggiori club europei.

Yilmaz, classe 1985, è esploso tardi. Il suo percorso può essere paragonato a quella di Luca Toni, per intenderci. Dopo le stagioni deludenti con le maglie di Besiktas e Fenerbahce, nel 2009 passa al Trabzonspor e arriva la consacrazione. Con la squadra di Trebisonda, l’attaccante segna 58 gol in 93 incontri e nell’estate 2012 incomincia già essere un nome caldo del calciomercato. Yilmaz sembra essere destinato alla Lazio, ma alla fine viene acquistato dal Galatasaray per 5 milioni di euro. Un affare, a dir poco, azzeccato, dato che il valore del giocatore è, quantomeno, triplicato.

Le grandi prestazione di Burak Yilmaz sono finite sotto l’occhio anche delle squadre italiane. In particolare, la Juventus ha fatto più di un sondaggio per il ventisettenne turco. Il sogno dei bianconeri rimane Zlatan Ibrahimovic, ma il costo del cartellino e l’ingaggio spropositato del fuoriclasse del Paris Saint Germain sembrano essere fuori portata. Ecco perché Yilmaz farebbe al caso della Juve. Il bomber del Galatasaray costa abbastanza (una cifra intorno ai 15 milioni di euro), ma guadagna decisamente meno Ibra: 2 milioni e 300 mila euro a stagione fino al 2016 con un’opzione per un altro anno. Il turco sarebbe, poi, un’ottima alternativa a Llorente oltre che un buon partner per lo spagnolo. Una cosa è certa: il club bianconero rimane vigile, ma occhio a Manchester United e Liverpool, due dei tanti club interessati al fenomeno del Gala.

Altre notizie