La Ferrari ha ufficializzato l’addio, a fine stagione, di Kimi Raikkonen. In un comunicato ufficiale del Cavallino, si legge: “Durante questi anni, Kimi ha dato alla squadra un contributo fondamentale, sia in qualità di pilota, sia per le sue doti umane. In qualità di campione del mondo, rimarrà sempre nella storia e nella famiglia della Scuderia”. A seguire è giunto immediato l'annuncio dell'ingaggio di Charles Leclerc.

ADDIO KIMI RAIKKONEN, ARRIVA CHARLES LECLERC - Quest’ultimo è uno dei piloti più interessanti della nuova generazione di Formula 1: 20enne, monegasco, sarà il compagno del riconfermato Sebastian Vettel per le prossime due stagioni. Un cambio anche di prospettive per la Ferrari, che ingaggia un classe 1997 al posto del 39enne Kimi Raikkonen, il quale però continuerà la sua avventura in Formula 1 al volante di una Sauber. Di fatto, i due piloti si scambiano il volante. 

KIMI NON MOLLA - La Force India è buona macchina e la scuderia inglese, fresca di cambio di proprietà, acquisterebbe ancora più prestigio e visibilità con l’arrivo del finlandese, l’ultimo che è riuscito a portare un titolo mondiale in casa Ferrari. Era il 2007, da allora il Cavallino non è più riuscito a trionfare nel Circus: “Mancherà, è sempre stato un mio idolo - ha dichiarato Lewis Hamilton parlando di Raikkonen - non mi sono dimenticato che prima di arrivare in Formula 1, quando stavo giocando alla PlayStation, io sceglievo di essere sempre Kimi sulla McLaren, immaginando di essere io”.

CHI E’ LECLERC - Charles Leclerc è uno dei piloti della Academy Ferrari, ora in Sauber Alfa Romeo. Sempre sorridente, a differenza di Raikkonen definito “Iceman”, la sua è una promozione voluta fortemente da Sergio Marchionne e avvallata dal nuovo presidente John Elkann. Le recenti buone prestazione di Raikkonen non sono servite a guadagnarsi la conferma.