Commenta per primo
Tra le tante trattative in corso in casa Fiorentina c’è sicuramente quella per il terzino destro: la più o meno prevedibile partenza di Alvaro Odriozola ha lasciato sguarnita la fascia destra difensiva. Il solo Venuti, che comunque non si è mai tirato indietro, non può bastare e quindi i viola stanno da settimane sondando svariate piste. La più praticata sembra quella che porta al difensore dello Shakhtar Donetsk Dodò, anche se negli ultimi giorni la trattativa sembrerebbe essersi al momento areata.

L’edizione odierna de Il Tirreno ha provato ad analizzare la trattativa che barone e Pradè stanno prtando avanti con la squadra Ucraina. Se per quanto riguarda agente e giocatore tutto è già fissato, manca ancora l’accordo con il club arancionero: la richiesta è di circa 15 milioni, da sommare ovviamente alle varie commissioni aggiuntive, mentre l’offerta viola al momento non si scosta dai 12 milioni. Al momento la situazione è in stallo, tanto che nel frattempo la Fiorentina sta cercando di cautelarsi cercando anche alternative. La prima sarebbe Leo Dubois del Lione: il francese, che era seguito già in passato, con lo stallo nella trattativa per Dodo potrebbe tornare di moda come alternativa. Nei prossimi giorni il verdetto.