Fra i giocatori maggiormente indiziati per scendere in campo stasera in casa del Siena, nel terz'ultimo turno del campionato di serie A, per prendere il posto dello squalificato Adem Ljajic, c'è Marcelo Larrondo, arrivato in maglia viola proprio dal club bianconero lo scorso gennaio, con la formula del prestito con diritto di riscatto. Per il ragazzo argentino scoperto proprio dalla Robur durante un torneo di Viareggio si tratterà di una sorta di 'ultima chiamata' per sperare di essere riconfermato con la maglia della Fiorentina in vista della prossima stagione.

Infatti al netto del suo ritardo per l'approdo a Firenze, Larrondo sembrava aver conquistato tutti prima con la rete decisiva al Chievo, e poi con quella stupenda per stile ed esecuzione contro l'Atalanta. Poi però il passo indietro nella chance da titolare contro il Torino e un oblio durato quasi per tutto il mese di aprile. Stasera la chance forse definitiva, davanti alla gente che lo conosce e lo ha anche applaudito, incoraggiato da amici provenienti apposta dalla sua terra madre e che saranno sugli spalti della 'Montepaschi Arena', protetto dalla 'cricca' sudamericana dello spogliatoio viola, di cui proprio Larrondo fa parte ed in cui si è inserito alla perfezione. La sua volontà è quella di voler continuare a giocare e vivere a Firenze, visto che ama passeggiare in centro con la ragazza e postare almeno ogni due giorni foto che lo ritraggono in maglia Fiorentina con tanto di scritte a corredo tipo:'Forza viola'.