“Direi che la prima metà di campionato della Fiorentina è stato buono che conferma le aspettative. Ha avuto qualche passo falso in alcuni momenti, ma sicuramente negli ultimi periodi ha trovato una sua continuità ed è a soli pochi punti dal terzo posto, dunque dagli obiettivi fissati dalla società ad inizio stagione”. Lo ha detto il procuratore Giocondo Martorelli nel corso di un’intervista concessa al programma 30esimo minuto in onda questa sera, a partire dalle ore 21:15, sull’emittente Toscana Tv (canale 18 del digitale terrestre). “Sicuramente la Fiorentina ha dei problemi di organico avendo 33 giocatori tesserati e trovare la possibilità di dare via qualche elemento non è affatto facile in questo momento, soprattutto per quelli che non giocano – ha aggiunto Martorelli – Oggi come oggi le società italiane devono prima guardare al bilancio e poi all’aspetto tecnico. La Fiorentina ha fatto una campagna acquisti importante la scorsa estate e deve aspettare qualche giocatore che fino ad oggi per motivi fisici non è riuscita ad avere al loro 100%: mi riferisco ai vari Richards, Marin e qualcun altro, e poi c’è anche Mario Gomez. Non credo che la Fiorentina opererà in entrata nel mercato di gennaio anche perché durante la sessione invernale è difficile trovare giocatori che ti possono stravolgere l’assetto tecnico di una squadra. Neto? La sua firma per il rinnovo con la Fiorentina dipende da quali alternative ha: se sono società come quelle di cui si legge sui giornali, penso che diventa difficile per il club viola pareggiare offerte come quelle dei top club che sembrano disposte a contrattualizzare l’attuale numero uno gigliato. La Fiorentina ha dei budget da rispettare, farà qualche piccolo sforzo ma se arriveranno delle offerte importanti da società di prima fascia Neto farà una scelta completamente diversa da qui a giugno”.