23
Nikola Milenkovic si racconta tra presente e futuro. Il difensore serbo della Fiorentina ha dichiarato in un'intervista alla Gazzetta dello Sport: "Le voci di mercato su Milan e Napoli ovviamente mi fanno piacere, ma sono della Fiorentina e il mio dovere è lavorare per aiutarla a crescere. Siamo giovani, il tempo e l'impegno sono dalla nostra parte. La trattativa per il rinnovo del mio contratto in scadenza a giugno 2022? La pandemia ha rallentato tutto, ci sono altre priorità. Spero si torni a giocare presto, per il futuro c'è tempo. Cerco sempre di alzare il livello dell'asticella, ovviamente vincere trofei importanti col club e con la nazionale". 

CHIESA - "Chi tra me e lui ha più chances di restare? Vi ho detto le mie cose e come intendo fare, ma non so le scelte di Federico. Chiesa è molto forte, giovane e già nel giro della Nazionale. Difficile marcarlo: ha fisico, tecnica e un'incredibile capacità di strappare in velocità". 

PARAGONI - "Io il nuovo Vidic? Sono serbo e non può che farmi piacere, ma la strada da fare è tantissima. Vidic è sempre stato un riferimento importante, un marcatore incredibile con tanta tecnica che ha fatto la storia del calcio europeo. Oltre a lui ammiro Chiellini, un esempio sia in campo che fuori, un vero leader".