Commenta per primo

Guidolin sarebbe felicissimo di avere Pazienza, che sale in pole per il ruolo di centrocampista che sostituisca Asamoah, in partenza per la Coppa d'Africa con Doubai, Badu e Benatia. Solo che Conte frena ed il perché è presto spiegato: da Torino ci dicono che la Juve non vuole rinforzare una diretta concorrente al titolo. Meglio darlo altrove, magari al Cesena per Candreva, con i romagnoli che potrebbero dare Parolo all'Udinese. Il triangolo no, però è la risposta dell'Udinese che a quel punto dirotterebbe su Carmona, che rimane sempre in prima fila o su Brighi in ascesa.


Anche Anin potrebbe arrivare, ma in prospettiva: il giocatore che non si è presentato agli allenamenti della sua squadra, ha aperto speculazioni enormi in Francia sul fatto che abbia già firmato con l'Udinese.

In avanti si cerca sempre il numero 10: Junior Moraes è già stato bloccato. L'Udinese deve capire se portarlo adesso a Udine o a giugno. Il Cska, che sta diventando una squadra satellite del club bianconero, insiste per giugno. Molto dipenderà dagli sviluppi di mercato riguardanti Barreto o Floro. La società non vorrebbe privarsene a gennaio, ma molto dipenderà dalla volontà di Guidolin, come sottolineato da Larini riguardo Barreto. Il brasiliano è il sogno del Toro, Floro è nel mirino della Fiorentina. Entrambi verranno chiesti comunque, sempre che accada, a fine mercato sperando in uno sconto sul cartellino che l'Udinese non intende fare.

In partenza Sissoko (Granada?) e Dimitrievski (Cadice). Per Pasquale ci saranno partite che faranno da esame, con Guidolin che alla fine deciderà se potersene privare o meno.

Per ora arrivi certi Fanchone e Fernandes.