175
L'Europeo prima di tutto. Questa è l'assoluta priorità fissata da Alessandro Florenzi, ormai rassegnato nel lasciare la Roma a gennaio perché il ct azzurro Roberto Mancini è stato chiaro con lui: se vuole una maglia nella Nazionale che volerà a Euro2020, deve giocare con continuità. Paulo Fonseca è stato chiaro con il capitano, non lo vede adatto al ruolo da terzino puro né da esterno alto titolare dove c'è tanta concorrenza, Florenzi ha capito che a meno di sorpassi sorprendenti in questo mese dovrà andare via dalla Capitale per trovare continuità. Una decisione amara ma di cui si sta convincendo sempre di più, giorno dopo giorno.


DALL'INTER A FIRENZE - Tra le tante opportunità, il desiderio massimo di Alessandro sarebbe raggiungere Antonio Conte all'Inter visto che l'allenatore lo ha sempre stimato; oggi ci sono Candreva e un ritrovato Lazaro, la società nerazzurra non ha fatto alcuna offerta alla Roma e valuterebbe Florenzi solo in caso di enorme occasione di mercato. Al momento quindi la pista nerazzurra non si scalda, proprio come la Juventus dove Florenzi andrebbe altrettanto volentieri. Chi spinge forte è la Fiorentina di Pradé e Montella, conoscono bene Alessandro e stanno provando a convincerlo: Commisso si è attivato e la Fiorentina c'è, la decisione finale sarà del giocatore, corteggiato pure dal Lione di Rudi Garcia dove però perderebbe "visibilità" in ottica Nazionale. Ecco perché la soluzione italiana rimane la più probabile, dovendo lasciare la sua Roma. Spera ancora di potersi riprendere il posto ma ha capito che i margini sono ormai pochissimi: Florenzi sta preparando la partenza, presto sarà il momento di scegliere.