483
Massimo Giletti, giornalista e tifoso vip della Juventus, intervistato da Tuttosport parla dell'arbitraggio di Valeri nella finale di Coppa Italia tra i bianconeri e Inter: "Quale sensazione mi ha lasciato? Molto semplice, che evidentemente la Juventus ha perso potere. Mi viene da pensare che Marotta, passato all’Inter, sia riuscito a rendere il club nerazzurro più forte. Ma se devo essere sincero, al di là del fatto specifico che ha evidentemente danneggiato il normale svolgimento della partita a sfavore della Juventus (il mancato secondo giallo a Brozovic, ndr.), ciò che mi ha dato più fastidio, anzi, molto fastidio, è l’esempio che quelle immagini hanno lasciato nella testa dei tantissimi ragazzini che giocano a calcio. Che messaggio è passato in televisione con quella mancanza di rispetto nei confronti dell’arbitro da parte di Brozovic, che si permette di calciare via con violenza la palla dopo aver subito il primo giallo per un fallo? Questo è davvero molto grave, non si può pensare che vada tutto bene. I calciatori sono un esempio e ogni loro azione assume un valore ancora più importante (...)". E ancora: "La Juventus non deve stare in silenzio anche perché le situazioni a nostro sfavore sono state numerose".