224
Parole polemiche quelle di Rudi Garcia, tecnico della Roma, a Sky Sport dopo il ko contro la Juventus: "Non voglio parlare della mia espulsione, voglio parlare della partita. Ci sono stati degli episodi dubbi, ma abbiamo perso anche per colpa nostra, abbiamo sbagliato due occasioni semplici. L'unica cosa che non capisco è perchè qui a Torino "le grandi aree" sono di 17 metri. Abbiamo giocato con personalità, dal punto di vista del gioco potevamo fare meglio. C'è stato tanto nervosismo, il direttore di gara non ha gestito bene la situazione. Il secondo gol della Juve è arrivato oltre il tempo di recupero, probabilmente senza il 2-2 a fine del tempo sarebbe stata un'altra partita. Credo che gli arbitri debbano essere aiutati a livello tecnologico, così come è successo per il gol-non gol. Manolas? Ha sbagliato, ha fatto "la polizia di se stesso" anche se l'entrata di Morata è stata molto dura".
Anche il capitano giallorosso Francesco Totti rincara la dose ai microfoni di Mediaset Premium: "C’è tanto rammarico, potevamo vincere ma gli episodi hanno condizionato la partita. Dalla panchina e anche dal campo si è visto che Maicon l’ha presa fuori dall’area. Oggi sono mancati i tre punti, per colpa di quello che è successo. Se è un’ingiustizia? Io spero sia buona fede, ma quando smetterò di giocare potrò parlare con molta più facilità. La Roma non molla ma non voglio prendere in giro i tifosi promettendo lo Scudetto, perché così non si può vincere, avete visto quello che è successo. Finché c’è la Juve noi arriveremo sempre secondi, l’ho detto e lo dirò sempre, dovrebbe fare un campionato a parte: noi siamo competitivi ma poi quando li incontri succede quello che succede. La Nazionale? È un discorso chiuso, con la Nazionale ho finito: sono uscito da campione del mondo e penso sia la cosa importante. Conte ha un grande gruppo, spero faccia bene sia all’Europeo sia al Mondiale".