Calciomercato.com

Gasperini: 'Cambiare modulo? Dipende...' VIDEO

Gasperini: 'Cambiare modulo? Dipende...' VIDEO

"L'importante è vincere giocando bene". Gian Piero Gasperini vuole lasciarsi alle spalle il brutto ko di Palermo. Il tecnico dell'Inter ha dichiarato in conferenza stampa alla vigilia della gara di Champions League contro i turchi del Trabzonspor: "Loro sono una buona squadra ostica con qualità e velocità, poi in Europa non esistono partite facili e noi non stiamo attraversando un bel periodo".

"Cambiare modulo? Vediamo... Ovviamente ci vogliono delle correzioni, ma molto dipenderà dalla situazione. Sneijder titolare e difesa a quattro? Ci sono delle possibilità, dipende anche da come giocano gli avversari. Trovo riduttivo legare tutto a un problema di modulo o di difesa a tre. Indipendentemente dal modulo, che ha una sua valenza ma non è così determinante, bisogna dare supporto alla difesa tutti insieme. Poi ho sempre detto che con me l'Inter avrebbe dovuto avere una duttilità di gioco, comunque ho avuto grande disponibilità da parte di tutti i giocatori".

"Io cercherò di essere il più lucido possibile nel valutare le cose che sono state buone e quelle che non lo sono state. Si riparte dalle cose migliori cercando di mantenerle, senza ripetere i grossi errori che abbiamo fatto. A Palermo siamo stati sfilacciati, esponendoci troppo al loro contropiede. La cosa peggiore è stata proprio la mancanza di equilibrio, ma a questo possiamo rimediare. Cerchiamo di lavorare al meglio per poter crescere e fare un altro tipo di gara, domani abbiamo subito un'occasione e cercheremo di sfruttarla".

"Pazzini? Qui tutto fa discutere... La cosa importante è che Milito sia un giocatore importante e che Pazzini sia un giocatore importante come tutti gli altri. Prediligo giocare con un attaccante centrale e due esterni in supporto e loro. Milito e Pazzini sono due ottime prime punte, questa è una forza per l'Inter e non una debolezza. Non dimentichiamoci che giocheremo ogni tre giorni, poi entrambi stanno segnando con regolarità e frequenza. Questo è un dato positivo, ha segnato anche Forlan. Purtroppo non ho visto la mia imitazione di Fiorello, ma spero al più presto di dargli delle soddisfazioni visto che è un nostro grande tifoso".

Altre notizie