Commenta per primo

Gian Piero Gasperini è rimasto a Johannesburg una decina di giorni, è andato tante volte allo stadio, ha visto molte partite, conosciute persone di tante nazionalità.

In questi giorni ha parlato con il presidente Preziosi?
'Sì, più volte. Mi ha tenuto informato sull'andamento del mercato'.

E che idea si è fatto?
'Che in questo momento è tutto fermo e che nessuno si è già mosso con una certa decisione. Mi sembra che in generale ci siano anche pochi soldi da spendere'.

Quella che inizia oggi è una settimana molto importante per voi…
'Sì, lo so. Scade il termine ultimo per le comproprietà'.

Terrà le dita incrociate?
'Di sicuro spererò fino all'ultimo che tutto vada in una certa maniera'.

E cioè?
'Non è un segreto, l'ho già detto altra volte. Mi piacerebbe che  due nazionali come Criscito e Bonucci giocassero con noi'.

Non sarà facile…
'Ci si può provare'.

La 'lotta' è con la Juventus.
'Lo so, ma penso che il Genoa abbia le carte in regola per farsi rispettare'.

E se non dovesse farcela?
'Vorrà dire che ci sarà un piano alternativo, ma per il momento preferisco non aggiungere altro. Mi sembra giusto così'.

(La Gazzetta del Lunedì)