Calciomercato.com

Giovani promesse Lega Pro: riecco Miguel Maza, l'esterno con un passato nel Barcellona

Giovani promesse Lega Pro: riecco Miguel Maza, l'esterno con un passato nel Barcellona

Uno spagnolo a Foggia: Sainz-Maza Miguel Angel Lopez (è il suo nome completo) nasce a Santona, in Cantabria (Spagna), nel gennaio di 22 anni fa (classe '93). Arrivato in Italia dalla cantera del Barcellona, l'esterno sinistro si era un pò perso, ma ora ha tutta l'intenzione di tornare su palcoscenici diversi dalla Lega Pro.

ERA UNA PROMESSA - Ad appena cinque anni Miguel Maza inizia a tirare i primi calci a un pallone: è nel 2003 quando passa al Racing Santander, dove resta per ben otto stagioni, diventando pian piano un giocatore a tutti gli effetti. Nel 2011 la grande chance: il Barcellona lo nota e gli fa firmare un accordo per giocare nella propria cantera a 210.000 euro a stagione. Nel 2012-13 debutta con la squadra B dei catalani contro lo Sporting Gijon: sarà la sua unica partita con la maglia del Barcellona. Nel gennaio della stessa stagione infatti Maza passa al Real Betis in prestito per poter giocare di più, ma la stagione è disastrosa: il ragazzo scende in campo appena otto volte e la squadra a fine anno retrocede in terza serie.

ARRIVO IN ITALIA - E' nell'estate del 2013 quando Miguel Maza (foto calciofoggia.it) arriva in Italia: il colpo lo fa la Reggina, che lo preleva dal Barcellona per soli 200.000 euro. Un affare per una squadra che gioca in Serie B: anche in Calabria però la sfortuna continua a perseguitare lo spagnolo, che vede il terreno di gioco appena 10 volte, soprattutto a causa di una serie di infortuni che ne condizionano il rendimento. La Reggina finisce in Lega Pro e Miguel ancora una volta non ha modo di mettere in mostra tutto il suo repertorio, fatto di corsa, dinamismo e una discreta visione di gioco. 

IN CERCA DI RISCATTO - La scorsa estate ecco la ghiotta occasione: il Foggia vuole Miguel Maza e gli fa firmare un biennale. Anche quest'avventura però parte col piede sbagliato, con uno strappo muscolare che lo tiene fuori per circa due mesi: da lì in poi sarà tutto un crescendo per quest'ala sinistra, che a Foggia sembra aver trovato finalmente la sua dimensione ideale. La Serie B può essere ancora agguantata: la promozione è ancora raggiungibile attraverso i playoff e Miguel (in gol nell'ultima giornata nel 5-2 inflitto al Matera) farà di tutto per conquistarla.


Davide Russo de Cerame

 

Altre notizie