50
Oggi è sulla bocca di tutti, il teenager che segna a raffica in Champions League e incanta qualsiasi top club. Un anno e mezzo fa, Erling Braut​ Haaland era stato praticamente bloccato dalla Juventus rifiutata poi dal giocatore stesso: lo ha confessato proprio l'attaccante, intenzionato a lasciare il suo Molde solo per il Salisburgo dove avrebbe potuto esplodere e giocare, da protagonista. Scelta saggia, ma oggi lo scenario è totalmente cambiato e di certo la Juve è tra i tanti top club d'Europa che si sono già informati per il gioiello classe 2000, vera e propria pepita d'oro norvegese.


CAMBIO DI IDEE - Fabio Paratici e i suoi uomini ne conoscono i progressi a memoria da tempo, oggi Haaland è diventato grande, i bianconeri sono attivi perché - a differenza del 2018 - adesso il giocatore prenderebbe seriamente in considerazione la Juve. Sa bene che arriverebbe da stella e non più da giovane pronto per essere spedito in prestito come un anno e mezzo fa, ma lo stesso Haaland non è ancora andato oltre: nessuna scelta fatta, vuole concentrarsi sul campo e ascolterà ogni società importante, da quelle tedesche fino a quelle inglesi senza dimenticare che il Barça cerca l'erede di Suarez. Nessuna preclusione, apertura anche alla Juve ma niente decisioni.

IL PREZZO - Da parte propria invece il Salisburgo è già stato chiarissimo con l'entourage del giocatore: il prezzo reale sarà fatto a giugno, si tenderà a farlo salire gol dopo gol come fatto dall'Eintracht per Luka Jovic durante la scorsa stagione, venduto poi al Real Madrid per oltre 65 milioni dopo una crescita di mese in mese della sua valutazione. La Juventus lo sa bene, studia Haaland ma la concorrenza sarà illustre e feroce. Di certo, Erling oggi non rifiuta più Torino a priori...

Ascolta "Haaland ha cambiato idea sulla Juve: si trasferirà a giugno con il 'prezzo Jovic'" su Spreaker.