Calciomercato.com

Henry: 'No a Empoli e USA per il Verona'

Henry: 'No a Empoli e USA per il Verona'

L'attaccante francese Thomas Henry, passato dal Venezia all'Hellas Verona, ha dichiarato in un'intervista alla Gazzetta dello Sport: "Ora mi sento più completo, spero di salire ancora più in alto. Zanetti mi voleva all'Empoli? Se è per questo ho avuto offerte anche dagli Stati Uniti, ma i soldi non sono la priorità, io voglio vedere dove posso arrivare. Zanetti è stato davvero importante per me, un maestro, se sono qui è merito suo. Ma se voglio fare qualcosa di più, Verona è il posto giusto. L'anno scorso mi ha impressionato per la sua filosofia offensiva. E’ una squadra ambiziosa. E poi è stato importante sentire la fiducia di Cioffi. Se voglio arrivare più alto possibile, è ovvio che troverò concorrenza. Anzi, sono contento, significa che uno step l’ho fatto. Abbiamo una rivalità leale, serena. E io sono pronto a conquistarmi il posto". 

"Punto alla doppia cifra, magari anche di più. Ma non voglio parlare troppo di numeri, non voglio dimenticare che tipo di giocatore sono. L’importante per me è giocare bene, aiutare la squadra. Perché sono così, provo la stesso gioia quando faccio segnare un compagno. La stagione scorsa ho imparato tanto, mi sento più completo. E guardo molto Benzema, Ibra e Giroud, ma anche campioni diversi da me, come Mbappé, proprio perché voglio essere il più completo possibile... La mia strada è stata diversa dalla loro, nessuno mi aspettava a questo livello ma ci sono arrivato. E vorrei salire ancora". 

Altre notizie