Calciomercato.com

  • Iervolino: 'Offerte insoddisfacenti, Serie A spaccata tra tv e canale. Il caso Dia è chiuso'

    Iervolino: 'Offerte insoddisfacenti, Serie A spaccata tra tv e canale. Il caso Dia è chiuso'

    • Emanuele Tramacere, inviato
    Ancora nulla di fatto in Lega Serie A per i diritti tv, una lega spaccata in due: da una parte i club che spingono per l'opzione DAZN+Sky, dall'altra parte quelli che vogliono il canale della Lega. Fanno parte di questo gruppo la Fiorentina, il Napoli e la Salernitana, il cui presidente Danilo Iervolino ha parlato ai cronisti presenti all'uscita dell'assemblea odierna, chiudendo anche il caso Boulaye Dia: le sue dichiarazioni raccolte dall'inviato di Calciomercato.com, Emanuele Tramacere.

    ASSEMBLEA - "È stato tutto rimandato, la proposta dei broadcaster a mio avviso è molto molto bassa e quindi non soddisfa me come altre squadre che hanno espresso perplessità. Io spingo per il canale di Lega, credo sia un atto di grande coraggio e modernità. Dobbiamo spingere a un modello di coinvolgimento differente anche per i giovani quindi è giusto che ci sia un canale dedicato e gestito dalla Lega.

    OFFERTE - "Anche la migliore, che comprende DAZN e Sky, è bassa. A me non piace, poi ognuno la valuterà lunedì prossimo in un’altra assemblea di Lega. Mediaset ancora in corsa? Parrebbe di no. Ipotesi tutte non soddisfacenti. Stiamo aspettando lunedì, se non convergiamo sulle proposte dei due broadcaster apriremo le offerte dei fondi per il canale".

    ASSEMBLEA SPACCATA - "L’assemblea è spaccata, non tra big e piccole ma tra chi vede un futuro roseo stando in equilibrio come oggi e chi invece ha il coraggio di cambiare e vedere un futuro differente. Abbiamo visioni e strategie differenti, ci sono proprietari e manager, non c’è omogeneità totale. Mi sembra che insieme a Fiorentina e Napoli abbiamo espresso chiaramente il nostro pensiero favorevole per il canale".


     

    Altre Notizie