252
La sosta per le nazionali ci rende malinconici e tristi perchè ci tiene lontani dalle emozioni che ci regala il campionato. La nostra squadra del cuore non gioca ma comunque fornisce giocatori alle proprie rappresentative con il rischio pure di vederseli tornare per essere parcheggiati in infermeria. Atalanta e Inter ne sanno qualcosa dato che hanno perso in un colpo solo Zapata e Sanchez. Ma se da un lato non si gioca sul rettangolo verde, le partite sulle prime pagine dei giornali e sulle piattaforme social non smettono mai di essere giocate. Partite a scacchi che indirizzano il pensiero e giudizio altrui in base alle simpatie o semplicemente da dove tira il vento. Tralasciando la polemica assurda sulla decisione dell’Inter di trattenere Esposito ad Appiano nonostante fosse convocato per i Mondiali di categoria che ha addirittura ottenuto una prima pagina di un quotidiano sportivo nazionale, entriamo nel vivo del 'duello' mediatico dell’anno, quello tra i due giocatori più pagati dell’estate: Lukaku e De Ligt.

Un attaccante e un difensore arrivati per fare subito la differenza, pagati a quintalate per sostituire l'uno Icardi e l'altro l'infortunato Chiellini. Il compito era ovviamente quello di non far rimpiangere i predecessori. De Ligt diventerà un campione, a meno di scossoni clamorosi questo pare evidente, ma l’olandese ad oggi non ha del tutto convinto. Qualche 'strafalcione' difensivo e qualche rischio di troppo avrebbero dovuto attirare qualche critica in più rispetto a quelle che abbiamo letto e forse sentito. Non ho visto prime pagine dedicate a lui o ai suoi errori (piccoli, grossi, veniali, importanti lo lascio a voi), ho visto invece prime pagine sulle presunte mancanze di Lukaku

Il centravanti nerazzurro è stato pagato 20 milioni in meno dell’olandese e ha segnato 5 gol in campionato di cui 4 decisivi. Mi sembra un buon ruolino e un buon adattamento al campionato italiano e alla nuova squadra. Ma no, sui quotidiani si parlava del fatto che non segnasse da un mese (magari dire 3 partite considerando la sosta e gli infortuni di Lukaku sarebbe stato meno clamoroso ma più giornalisticamente corretto) e che Icardi a Parigi stesse facendo meglio di lui (che poi fosse almeno vero...). Ma perchè tutto ciò mi chiedo? Per sollevare polveroni sull’Inter e sul suo investimento guarda caso conteso e soffiato alla Juve? Spero di no, spero che non ci si sia abbassati a tanto. Comunque un duello che non può esserci perchè non regge. Sarebbe bello però che lo spirito critico di chi discute Lukaku si avesse anche per altri giocatori su cui incombe l’obbligo di fare bene. Si parla di top player in entrambi i casi e la 'scusa' della giovane età a 12 milioni all’anno non può reggere. Non fraintendetemi: non ce l’ho con la Juve e non ho nulla contro de Ligt (che tra le altre cose ho pure in rosa al fantacalcio) ma con chi si è accanito contro Lukaku, non sa essere obiettivo e racconta storielle a chi li legge. Forza Inter sempre!