14
Il Manchester United di Erik ten Hag si appresta a battere il primo colpo di questa finestra di mercato e, di riflesso, ad imprimere una svolta anche alle strategie in entrata del Barcellona. In Inghilterra è convinzione unanime che l'intesa col club spagnolo per il centrocampista Frenkie de Jong sia davvero dietro l'angolo, dopo l'ultimo rilancio dei Red Devils per chiudere una partita aperta ormai da diverse settimane. La società inglese mette sul piatto 65 milioni di euro, che coi bonus aggiuntivi possono salire fino a 75-80, ossia quanto richiesto sin dall'inizio dal Barcellona per privarsi del suo calciatore.

Che dal canto suo ha preso atto della necessità dei catalani di fare cassa per poter sbloccare il mercato e, di fronte alla prospettiva di ritrovare a Manchester il suo maestro calcistico ai tempi dell'Ajax, ten Hag, si è deciso ad accettare il trasferimento. Ossigeno puro per le casse del Barcellona, che potrà finalmente creare spazio salariale per gli ingressi di Franck Kessie e Andreas Christensen, i due colpi a parametro zero da Milan e Chelsea già definiti nei mesi scorsi e ora prossimi all'ufficializzazione. Ma soprattutto per affondare in maniera definitiva sul dossier Lewandowski, col Bayern Monaco "rassegnato" all'idea di perdere il centravanti polacco ad un anno dalla scadenza del contratto.