Calciomercato.com

  • Il Milan e il vice Giroud: fra De Ketelaere e Okafor e un profilo dal mercato

    Il Milan e il vice Giroud: fra De Ketelaere e Okafor e un profilo dal mercato

    • Emanuele Tramacere
    Divock Origi può partire, l'Arabia sta chiamando e il reparto d'attacco del Milan potrebbe presto aver bisogno di un nuovo rinforzo offensivo. Ma sarà davvero così? Il club rossonero ha da tempo le idee chiare su quello che, sulla carta, dovrà essere il vice-Giroud, ma non ha alcuna intenzione di fare sforzi economici non preventivati per andare a sostituire il belga già lasciato fuori rosa all'inizio di questo mercato. Sono due i fattori da tenere in considerazione per un colpo che non sarà imminente, ma che comunque resta ancora possibile. 

    OKAFOR PUNTA? - Il primo fattore è inevitabilmente il presente di Noah Okafor che nella sua testa si vede solo come un esterno e l'ha fatto sapere a mezzo stampa: "Io e Leao siamo come gemelli: entrambi dribbliamo molto bene, siamo giovani, abbiamo lo stesso humor". Per il Milan, invece, l'attaccante svizzero acquistato dal Salisburgo ha anche caratteristiche da prima punta e, almeno in questo pre-stagione, sarà testato a lungo anche come vice-Giroud, un po' come fatto da Rebic nelle passate stagioni. 

    DE KETELAERE OUT? - Il secondo fattore è invece il futuro di Charles De Ketelaere perché sì, il fantasista belga non è una punta, ma è sul mercato e se ci dovrà essere un esborso per l'acquisto di un altra prima punta dovrà essere finanziato dalle uscite. E in particolare è proprio quella del belga che potrebbe spostare gli equilibri, ma soltanto se sarà a titolo definitivo e comportando di conseguenza anche un forte risparmio sullo stipendio per il monte ingaggi.

    VELIZ PIACE - Se tutti i pezzi del puzzle si completeranno allora sì, il Milan proverà fin da subito a completare un colpo (che altrimenti sarebbe rimandato fra gennaio e la prossima estate) con un profilo ben definito di attaccante da ricercarre sul mercato che sia una prima punta pura, ma giovane, di prospettiva e che abbia un costo non spropositato. Il profilo che oggi piace di più è quello di Alejo Veliz, attaccante classe 2003 del Rosario Central che ha una clausola rescissoria da 14 milioni di dollari nel suo contratto.

    Altre Notizie