121
Il fenomeno georgiano colpisce ancora, questa volta sotto gli occhi di Sua Maestà Zlatan Ibrahimovic: Khvicha Kvaratskhelia​ ha mandato all'Inferno la Svezia capitanata dal fuoriclasse del Milan, nella decisiva sfida di qualificazione ai Mondiali in Qatar per gli scandinavi, che dopo la sconfitta per 2-0 di Batumi​ ora rischiano seriamente di dover passare dagli spareggi, per accaparrarsi la rassegna iridata del prossimo inverno, a meno di una clamorosa vittoria domenica sera a Siviglia contro la Spagna.

LA DOPPIETTA DEL 2001 DAVANTI A IBRA - "Colpa" del classe 2001 del Rubin Kazan, autore di una partita sontuosa coronata da una splendida doppietta che ha annichilito la selezione di Andersson, tra il 61' e il 77': 16 minuti di fuoco per l'esterno con licenza da trequartista, funambolo e goleador. Il talentino 20enhe ha confezionato la beffa perfetta, davanti al campione alfiere rossonero.

LE CARATTERISTICHE E LE DIFFICOLTA' NEL RUBIN - Cresciuto nel settore giovanile della Dinamo Tbilisi, piede mancino fatato, ama partire largo sulle due fasce in attacco per accentrarsi, ma segna anche da attaccante d'area di rigore, come dimostra il primo gol in mischia, ed è abile nel trovare gli spazi giusti; vedere la seconda rete per credere, con il taglio in profondità da consumato interprete di fascia. Non era stata fin qui una stagione fenomenale nel campionato russo, con soltanto un gol messo a segno finora, ma le due marcature che hanno "punito" Ibra fanno sicuramente scalpore. 
LA 'CARTA' KALADZE, IL PREZZO E L'OSTACOLO PASSAPORTO - Il padre a fine maggio aveva confessato la sua voglia di partenza e qualche voce in Georgia parlava anche di un intervento dell'ex Diavolo Kakha Kaladze, sindaco di Tbilisi, per favorire la trattativa: Kvaratskhelia è da tempo sul taccuino degli scout rossoneri, ma la richiesta da 18-20 milioni di euro e il passaporto extracomunitario avevano raffreddato l'affare.

GLI ALTRI CLUB INTERESSATI - Piaceva molto anche al Tottenham, che però nel frattempo ha cambiato guida tecnica, oltre che a Bayer Leverkusen e Borussia Moenchengladbach: Maldini e Massara continuano a monitorare la situazione. E forse da oggi anche Ibra...​

@AleDigio89