48
"Contro l'Atalanta servirà l'elmetto". Gennaro Gattuso ha presentato così la partita di Bergamo, molto importanti per la lotta alla prossima Champions League, ma più che l'elmetto, al Milan, servirà quello c'è sotto, ovvero la testa. Non solo intesa come concentrazione. Per prima cosa per contrastare l'Atalanta, che di testa ha segnato 11 gol in campionato (numeri che le valgono il primo posto nella speciale classifica), in secondo luogo come risorsa, in un match che potrebbe essere deciso da un un calcio piazzato. Il Milan da questo punto di vista guarda tutti dal basso all'alto con un solo gol segnato di testa in campionato, quello di Cutrone alla Sampdoria, il 28 ottobre scorso. Praticamente una vita fa.

PIATEK SI SCALDA - Gattuso in settimana ha provato diverse soluzioni e ha trovato in Piatek un fedele alleato. Il polacco non ha grandi numeri de cabeza, con solo 4 gol segnati di testa sui 23 stagionali tra Genoa e Milan (tre al Lecce e uno al Parma), ma nei giorni scorsi, a fine allenamento, si è dedicato al lavoro aereo sui calci piazzati. Vuole dare il suo contributo e migliorare i suoi numeri, a partire da domani. Quando oltre all'elmetto servirà la testa.