514
Tutta la verità sul mercato dell’Inter proprio dal direttore sportivo nerazzurro, Piero Ausilio. Il direttore ds interista, intervistato da Sky Sport, ha commentato le vicende di mercato e tutte le trattative in corso: “Petrachi ha detto che c’è stato un cortocircuito? Parliamo per l’ultima volta di questa vicenda: il cortocircuito forse lo definisce tale perché probabilmente lo conosce bene, è una situazione in cui si è trovato spesso da quando è a Roma in conferenze stampa e interviste. Sarà lui la persona adatta a spiegare a noi cos’è un cortocircuito. Per tranquillizzarlo posso dire che all'Inter siamo tutti allineati. Quando inizia una negoziazione tutte le componenti sono d'accordo: quella tecnica e quella finanziaria. Se si va su un giocatore è perché tutte le componenti del club, dal presidente all'allenatore, sono assolutamente d'accordo. Se questo è un pensiero che il ds della Roma non ha è un problema suo. Io dico solo che tra colleghi dovrebbe esserci rispetto e professionalità. Si guarda a casa propria, io parlo dell'Inter e non dei problemi della Roma e vorrei tanto che anche le altre società si occupassero dei problemi loro e non delle dinamiche del nostro club le cui situazioni sono gestite in piena armonia e conoscenza.




POLITANO - “Politano? E' un asset del club, se ci sarà l'occasione per favorire una certa situazione cercheremo di accontentarlo. E' un attaccante, i numeri sono questi. Se Politano dovesse uscire cercheremo sul mercato qualcuno che può migliorare la squadra”.


MOSES - “Stiamo facendo le nostre valutazioni in queste ore, c’è un principio di accordo per Moses con il Chelsea che è abbastanza disponibile. Può essere un’opportunità ma dobbiamo aspettare a parlarne in maniera sicura, comunque la strada è quella”.

ERIKSEN - "Essendo un giocatore di grande qualità, ha attirato le attenzioni dei club più importanti d'Europa. E' in scadenza a giugno, ci stiamo provando. Ci siamo presentati in modo ufficiale al Tottenham e stiamo aspettando. Ma ripeto, è molto difficile perché parliamo di un grandissimo calciatore e in queste situazioni è normale che tanti ci pensino. Faremo tutto il possibile”.

VECINO - “Se andrà via Vecino?​ Col mister faremo il punto della situazione, abbiamo idee abbastanza chiare. Entrate e uscite si devono compensare tra loro numericamente. Dovevamo allargare il ruolo degli esterni e con Young lo abbiamo fatto. Sul resto vedremo. Bisogna fare zero a zero tra entrate e uscite. Vediamo di cogliere quel che il mercato offre".