Inter-Bologna questa sera in campo. Basta guardare i rispettivi elenchi dei convocati e soffermarsi sugli attaccanti per rendersi conto di due cose: 1) quanto sia stata sfortunata l'Inter a perdere per infortunio Diego Milito; 2) quanto sia stata incauta e sprovveduta l'Inter nel mercato di gennaio, sia in entrata (Rocchi è tuttora un mistero, ma davvero non c'erano alternative migliori?) che in uscita (la cessione di Livaja si sarebbe potuta evitare, anche perché per portare Schelotto ad Appiano si potevano percorrere altre strade). 
 
Detto questo, osserviamoli gli attacchi di Inter e Bologna, che si sfideranno dalle 20.45 al Meazza. Attaccanti convocati dall'Inter: Palacio, Rocchi, Cassano, Belloni. Attaccanti convocati dal Bologna: Christodoulopoulos, Diamanti, Gabbiadini, Gilardino, Moscardelli, Pasquato.
 
Ora, la domanda è: trovato l'errore? Come può una squadra come l'Inter, ancora impegnata su tre fronti (volata Champions in campionato, Europa League e Coppa Italia), presentarsi con tre attaccanti più l'imberbe Belloni, e il Bologna arrivare a San Siro con sei giocatori offensivi a disposizione di Stefano Pioli? E questo vale anche al netto dell'infortunio del Principe Milito.
 
Ha detto, ieri in conferenza stampa, Andrea Stramaccioni: "I rossoblù sono molto organizzati e il tridente davanti con Diamanti, Gilardino e Gabbiadini crea un mix che si completa a vicenda". Se potesse, quale tridente preferirebbe avere a disposizione, questa sera, l'allenatore dell'Inter? Cassano-Palacio-Rocchi (tre giocatori con le stesse caratteristiche) o Diamanti-Gilardino-Gabbiadini (un tridente, per l'appunto, più completo di quello nerazzurro)?
 
Si tratta, naturalmente, di una provocazione, ma forse neanche tanto lontana dalla realtà, se è vero (come è vero) che Diamanti è uno dei principali obiettivi del prossimo mercato nerazzurro e che un centravanti vero come Gilardino in questo momento nell'Inter delle seconde punte servirebbe come il pane. E questo è valido al di là del risultato di questa sera, che magari finisce 3-0 con gol di Cassano, Palacio e Rocchi...