33
Il Natale di Antonio Conte è stato bellissimo, il tecnico salentino ha festeggiato da capolista, unica soluzione che prevede quel minimo di tranquillità che altrimenti l’ex c.t. non avrebbe raggiunto neanche in questi giorni. Pensiero alla famiglia e agli affetti, come giusto che sia, ma domani la testa dell’allenatore tornerà a viaggiare verso Appiano Gentile, dove si attende di trovare bei regali da scartare con qualche giorno di ritardo. La trasferta di Napoli è tutt’altro che lontana e per quella data Conte vorrebbe contare già su qualche elemento in più in rosa. Sicuramente potrà contare sui recuperi di Sensi, Gagliardini e Asamoah, mentre per Barella e Sanchez potrebbero essere necessaria ancora una settimana di stop prima di riassaggiare il campo.

SERVE QUALITA ' - La rosa torna a respirare, gli uomini fondamentali sono pronti a tornare dagli infortuni e a Napoli torneranno ovviamente ad essere anche Brozovic e Lautaro Martinez, squalificati per somma di ammonizioni dal giudice sportivo e quindi impossibilitati a scendere in campo in occasione dell’ultima sfida giocata contro il Genoa. Partita che gli uomini di Conte hanno agevolmente vinto nonostante le tante assenze, ma l’abnegazione e lo spirito di sacrificio del gruppo non possono bastare all’allenatore, che invece chiede a Marotta e Ausilio anche rinforzi dal mercato.
PRIMO NOME IN LISTA - Il fronte Kulusevski è caldissimo, l’Inter vuole chiudere l’operazione già a gennaio per portarlo in Pinetina nel prossimo giugno (un regalo . Il calciatore ad Appiano Gentile ha convinto proprio tutti, un po’ di più Antonio Conte, che con scadenza quotidiana, giurano fonti ben informate, chiama D’Aversa per chiedergli degli sviluppi fisici e mentali dello svedese. Ovviamente non è tutto: in cima alla lista di Conte il desiderio è sempre uno e si chiama Arturo Vidal. La società gli ha promesso che per arrivare al cileno è disposta a qualche sacrificio. Si può scendere a compromessi, ma i catalani non devono tirare la corda perché i nerazzurri ad oggi non sembrano assolutamente predisposti a spendere una cifra di circa 20 milioni di euro (quella che chiede il Barcellona). Conte e il calciatore ci provano, l’operazione richiede tempo e pazienza, la stessa che Conte ha dovuto avere per poter poi finalmente abbracciare Lukaku. Andrà a finire allo stesso modo? Difficile a dirsi, ma in Vidal la voglia di Italia è tanta.