252
L'Inter si prepara ad abbracciare Henrikh Mkhitaryan. Come vi avevamo raccontato su Calciomercato.com, Marotta ha trovato l’accordo con l’entourage del centrocampista offensivo armeno: il classe 1989, in scadenza di contratto a giugno con la Roma, passerà in nerazzurro sulla base di un biennale da 3,3 milioni di euro netti a stagione più bonus, con le visite mediche in programma nei prossimi giorni.

LE CIFRE E LA DURATA DEL CONTRATTO: INTER PIU' CONVINCENTE - Cosa manca per l'annuncio? Gli aggiornamenti in merito a questa trattativa sono caldi e appena sfornati: la Roma non considerava l'addio dell'ex Arsenal e United, perché era praticamente certa del suo rinnovo con l'obiettivo di restare e andare avanti con i giallorossi, pronto per la quarta stagione nella Capitale. Ma, come spesso accade con i calciatori in scadenza di contratto, "chi arriva prima meglio alloggia": a parametro zero, l'Inter ha saputo essere più convincente sia per quanto riguarda le cifre, 3,3 milioni piu bonus, ma soprattutto per quanto riguarda la durata, un biennale e non un annuale con opzione di prolungamento.
IL FATTORE CHAMPIONS E IL RILANCIO TARDIVO - Un fattore fondamentale è rappresentato dalla possibilità di disputare la Champions League, probabilmente per l'ultima volta in carriera, nell'ultimo contratto importante. Le difficoltà della Roma nel trattenerlo hanno portato a un rilancio con un contratto simile a quello offerto dai nerazzurri, nell'incontro di Thiago Pinto con Rafaela Pimenta, braccio destro dell'ex agente Mino Raiola, con un anno di contratto a 3.6 milioni netti più bonus personali da 300 mila euro ogni 15 partite. Un tentativo disperato, un ultimatum che quasi certamente non sortirà gli effetti previsti: Mkhitaryan nella prossima stagione sarà nerazzurro e a Roma se ne sono già fatti una ragione, nonostante la seconda parte di stagione più che positiva sotto l'egida di Mou. 

@AleDigio89