Calciomercato.com

  • Inter, Cuadrado e la Champions: la sua firma prima di salutare i nerazzurri

    Inter, Cuadrado e la Champions: la sua firma prima di salutare i nerazzurri

    • Gianluca Minchiotti
    Inter-Real Sociedad di questa sera vedrà con tutta probabilità Juan Cuadrado alla sua prima partita da titolare con la maglia nerazzurra. Finora il colombiano ha messo a referto una presenza in Champions (il 3-3 con il Benfica a Lisbona) e sette in campionato, ma nessuna da titolare, per un totale complessivo di 171 minuti in campo, con zero gol, due assist e due ammonizioni.

    OSSESSIONE CHAMPIONS - Il match di questa sera rappresenta per il classe 1988 un'occasione per riappropriarsi di un palcoscenico, quello della Champions, che lo ha visto tante volte grande protagonista con la maglia della Juventus, pur senza aver mai coronato il sogno della conquista del titolo più ambito. L'obiettivo di questa sera è quello della vittoria per il primo posto nel girone, per poi ritentare l'assalto a quella che negli anni è diventata, per Cuadrado, una vera e propria ossessione. Un tentativo che, considerando carta d'identità e contratto in scadenza a giugno 2024, potrebbe anche essere l'ultimo

    FRA PRESENTE E FUTURO - Dopo i problemi fisici che hanno condizionato i suoi primi mesi all'Inter, Cuadrado intende giocarsi tutte le chance possibili per lasciare il segno, da qui a giugno, per puntare a vincere e, chissà, anche per guadagnarsi un rinnovo che al momento sembra molto improbabile. Perché se è vero che nella rosa nerazzurra quasi nessuno ha le sue caratteristiche tecniche e la sua capacità di saltare l'uomo, è verosimile che per la prossima stagione la dirigenza nerazzurra scelga di puntare, per quel ruolo, su un elemento più giovane e che garantisca una maggiore affidabilità dal punto di vista fisico. 

    Altre Notizie