Il centrocampista dell'Inter Fredy Guarin, in una lunga intervista al quotidiano Tuttosport, parla anche del suo contratto, attualmente in scadenza nel giugno 2016. 'Se la società mi dice che vuole rinnovare il contratto, lo faccio subito - spiega il colombiano -. È il mio sogno, voglio continuare a giocare a lungo nell'Inter. Le voci di mercato di quest'estate? Sono rimasto tranquillo, perché sono io che decido dove vado. Io lavoro per essere sempre sicuro di giocare dove voglio. Il possibile arrivo di Zuniga? Con Camilo parliamo tanto quando siamo insieme. È un amico e mi piacerebbe, da interista, vedere in nerazzurro un talento come lui. Poi è ovvio che la decisione finale su dove giocare in futuro dovrà prenderla lui'.

'Tutti sappiamo cos'è successo l'anno scorso: abbiamo avuto tanti infortuni e poi tutte quelle assenze si sono fatte sentire, e i risultati non sono andati bene - prosegue Guarini -. Mazzarri ci ha dato una mentalità nuova, stiamo lavorando bene, abbiamo fame e voglia di ricominciare a vincere. Tutti conoscono come lavora il mister e quali risultati ha ottenuto in carriera: lui sta attento al minimo dettaglio con ogni giocatore, insiste molto sui particolari perché vuole migliorarci prima singolarmente e poi come squadra. Dice che bisogna sempre rimanere concentrati e così mantiene alta la tensione. Mazzarri è l'allenatore che può farci tornare a vincere. Il nostro obiettivo è far vedere delle cose importanti ai tifosi: l'Inter deve tornare là dove merita. In questa squadra, ripeto, c'è tanta voglia di riscatto'. 

Sulla gara di domani, Guarin ammette: 'Contro la Juve è già una delle partite più importanti della stagione, perché la formazione bianconera è un nostro rivale diretto. Ma sono proprio queste le gare ideali per far vedere quanto abbiamo imparato di quello che dice Mazzarri e, più in generale, sono occasioni per far vedere ai nostri tifosi il carattere che possiede questa squadra. La Juve ha il gioco, il collettivo: si vede che hanno da tre anni lo stesso allenatore. Verranno a Milano per fare risultato, ma noi siamo preparati per vincere tutte le partite, anche quelle difficili come questa. Chi toglierei alla Juve? Buffon. Sarebbe decisamente tutto più facile quando si tira in porta... Meglio Vidal o Pogba? Il primo ha esperienza, ma il secondo ha davanti a sé davvero un grande futuro. Stiamo parlando di giocatori con caratteristiche diverse, ma con una qualità impressionanti, come peraltro stanno dimostrando partita dopo partita anche in questo inizio di stagione'.