14
Bentornato Campionato e domandarti come stai è solo cortesia e non pignoleria ispettiva. Si vede come stai: ai tuoi primi passi (e forse anche ai secondi...) sei il Campionato dello "o famo strano", per dirla come Verdone e Gerini reciprocamente si promettevano in Viaggi di nozze.
Campionato che li fa strani sia gioco che la partita perché, per continuare a dirla in romanesco soft, "gna fa". Il "gna fa", il non ce la fa, fisicamente non ce la fa, concentrato nel minor numero possibile di vocali e consonanti per non affaticarsi ulteriormente a dirlo. Come sintetizzava Corrado Guzzanti.
Calcio è quel gioco in cui anche ad alti livelli professionistici la testa ti dice che arriverà il tuo piede sulla palla nel tempo e con la forza che vuoi, ma te lo dice prima che il muscolo o il tendine sia altrettanto veloce. Ti credi, sei sicuro e invece arrivi un micro secondo dopo o prima. Per arrivare a tempo ci vuole tempo. Perché mente e corpo in un giocatore vadano in sincrono ci vuole tempo. Ecco perché il bentornato ad un Campionato che per ora "gna fa". Durano in campo un'oretta, il resto del tempo in campo sopravvivono e alto è il tasso di errore  da malinteso tra testa e muscolo.

Comunque stra bentornato e siamo qui...Ben trovata Atalanta, ritrovata buona come quella di prima. Ben trovata Inter, ritrovata per un tempo migliore di quella di prima, riusciranno quelli di Conte a giocare tutta una partita come i primi 45 minuti di ieri? Inter comunque il meglio intravisto finora nel Campionato tornato.
Due giorni fa il sito de La Stampa quotidiano di Torino lanciava sondaggio: Sarri da tenere o da lasciare? Sarri basta vinceva con il 76 per cento contro il 24. Stasera, non dovesse la Juventus vincere a Bologna, il Sarri via raggiungerebbe percentuali da plebiscito. Ma, anche con Juve vincente, quel 74 per cento non si abbasserebbe di molto.
Dopo la Juve in classifica la Lazio. Lazio che ha un solo punto debole: la danno tutti per favorita.
L'Atalanta....decide destino della Lazio. Non sta scritto da nessuna parte però forte è la sensazione che le sorti di Atalanta e Lazio siano inversamente fortunate, a partire da mercoledì.
Roma e Napoli sono invece sicuramente in altalena, due seggiolini della stessa altalena. Il Napoli può risalire classifica fin dove onestamente può immaginare se la Roma si affloscia. Ma la Roma non guarda al Napoli e neanche all'Atalanta, l'incubo Roma è lo scudetto alla Lazio.
Bentornato Campionato, siamo qui...ai tuoi piedi come dicevano a Savonarola Benigni e Troisi in Non ci resta che piangere. Sei tornato a darci un perno intorno al quale far ruotare la giornata: la partita, anzi le partite in tv.
Però, Campionato, non cercare di prenderti tutto il braccio dopo che ti è stata data la mano. Stadi aperti al pubblico a luglio? Anche no. Perchè no? Perché Piazza Plebiscito a Napoli. La gente non si tiene e l'idea che si tenga composta e si attenga a percorsi e sedute distanziate negli stadi è del tutto inverosimile. Negli stadi meglio andarci a settembre. Oltre tutto non è che dal mancato introito da stadio le società ci rimettano più di tanto.
Bentornato Campionato e bella l'introduzione o la copertina o l'accoglienza o chiamiamolo come vogliamo, insomma Sky prima della partita. Giusto il tono perfino della voce di Del Piero, bello tutto.
Peccato, come diceva Sordi del Marchese del Grillo, che troppo bello per essere proprio vero, bello tutto, ma il Marchese Aronne Piperno non lo paga.
La compassione, tutti fratelli e sorelle, di qualsiasi colore della pelle e in qualunque luogo della Terra, tutti uniti nella stessa famiglia umana, le vittime del Covid 19 e l'immigrato morto nel lager dove andava a dormire dopo il lavoro schiavile nei campi e le vittime dell'intolleranza religiosa e politica...

Bello, fatto bene, detto benissimo, recitato con professionalità. Ma, appunto, recitato. Infermieri e medici eroi, i nostri eroi come da filmato e racconto? Tanto eroi che comitati di famiglie mica tanto sparsi e coordinati da avvocati mica tanto rari stanno organizzando denunce perché non hanno garantito cura e guarigione ai loro defunti. Tanto eroi che governo e Parlamento non sono ancora riusciti a varare un dovuto e sacrosanto scudo penale per medici e infermieri. Tanto eroi che più di un partito politico (uno più di tutti) teme che i comitati delle denunce se non soddisfatti si facciano voti, voti elettorali perduti.
Bentornato Campionato e bello il bentornato che ti dà Sky. In fondo nel segno e coerente con la favola ingenua e un po' sciocca che narrava: ne usciremo migliori. No, migliori proprio no, siamo quelli di prima. Peggiori, peggiori di prima? No, questo no. Peggiori di prima era difficile, peggiori di prima probabilmente "gna famo".