Calciomercato.com

Inter, il mercato per Conte: da 5 solide realtà al sogno Messi

Inter, il mercato per Conte: da 5 solide realtà al sogno Messi

  • CM
Niente Allegri: Antonio Conte resta sulla panchina dell'Inter. Pronta a rinforzare la squadra sul mercato per cercare di tornare a vincere dopo un decennio d'astinenza. Il primo colpo è già stato ufficializzato dal club nerazzurro, che ha acquistato per 40 milioni di euro dal Real Madrid il nazionale marocchino Hakimi, nelle ultime due stagioni in prestito al Borussia Dortmund. Sistemata con lui la fascia destra, ora si cerca un nuovo esterno anche a sinistra: nel mirino c'è l'italo-brasiliano del Chelsea, Emerson Palmieri (ex Roma). 

In difesa l'obiettivo è il giovane albanese dell'Hellas Verona, Kumbulla. Classe 2000 come l'italiano Tonali, in arrivo dal Brescia. Oltre a lui si cerca un altro centrocampista: con la conferma di Conte possono riaprirsi le piste che portano al francese Kanté del Chelsea o al cileno Arturo Vidal, in uscita dal Barcellona. Da dove vuole andare via un certo Messi, sogno (proibito?) del presidente Zhang. Se l'argentino arrivasse veramente, Conte dovrebbe costruirgli attorno la squadra. Anche cambiando sistema di gioco, un po' come aveva già fatto prima alla Juve con Pirlo e poi al Chelsea con Hazard. 

Suning non ha mai fatto mancare investimenti per alzare il livello di club e prima squadra. Ad esempio non vanno dimenticati i 45 milioni spesi per riscattare Barella e Sensi, diventati a tutti gli effetti di proprietà dell'Inter così come Alexis Sanchez. In attesa di capire se il caso Messi cambierà i piani del Barça per Lautaro, sul mercato in uscita possono essere sacrificati Brozovic e Skriniar. Quest'ultimo può essere utilizzato come pedina di scambio per il centrocampista francese del Tottenham, Ndombele. Svincolato il terzo portiere Berni, Radu torna dal prestito al Parma per fare il vice Handanovic. Perisic e Nainggolan avrebbero potuto avere una nuova chance con Allegri, ma non con Conte. 

Altre notizie