Calciomercato.com

  • Inter-Lukaku, il retroscena sulla finale di Champions. E la Curva Nord attacca

    Inter-Lukaku, il retroscena sulla finale di Champions. E la Curva Nord attacca

    Romelu Lukaku ha detto e non detto nella conferenza stampa di ieri dal ritiro del Belgio e hanno ampiamente colpito le frasi relative alla settimana che ha portato alla finalissima di Champions League poi persa dall'Inter a Istanbul contro il Manchester City in cui l'attuale centravanti della Roma si rese protagonista di un secondo tempo disastroso che ha compromesso il risultato.

    LE PAROLE DI LUKAKU - "Le opportunità da gol mancate in finale di Champions? I primi giorni mi sentivo un po’ a disagio, ma la mia mente era spenta per quello che era successo nei giorni precedenti. Ne parlerò più avanti".

    IL RETROSCENA - La Gazzetta dello Sport ha provato a raccontare i retroscena di quella settimana in cui inizialmente Lukaku ha chiesto e ottenuto dallo staff un giorno di riposo perché "si sentiva affaticato" e poi, nonostante fosse convinto di partire titolare, ha avuto un acceso confronto con Inzaghi quando l'allenatore gli ha comunicato che sarebbe stato Dzeko a partire dal 1'. 

    LA CURVA - Intanto la Curva Nord dell'Inter ha scritto un messaggio sui social contro l'attaccante belga della Roma: "Romelu Lukaku (insulti, ndr) non ci interessa quello che hai da dire, non ci interessano le tue giustificazioni, non vogliamo minimamente sentire la tua voce! Se hai le palle (dubito) vieni al Meazza. Milano ti aspetta". 
     

    Altre Notizie