Handanovic 6: Nulla può sull’angolatissimo colpo di testa di Lozano. Ci mette invece la manona sull’insidioso bolide di Bergwjin.

D’Ambrosio 6: Si danna l’anima e dalla sua parte l’Inter non corre alcun pericolo

de Vrij 6: Sulla linea di porta non riesce a sputare fuori il colpo di testa di Lozano. Gli capita una buona occasione in area avversaria ma lo stop è impreciso e non gli consente di calciare.

Skriniar 6: Un paio di chiusure delle sue, per il resto vive una serata abbastanza tranquilla.

Asamoah 4: Niente da fare, il periodo buio non sembra aver fine. Innesca il contropiede che porta al gol di Lozano perdendo il pallone in modo imbarazzante.

(Dal 24’ s.t. Lautaro 5,5: Buona grinta, ma entra in un momento del match in cui servirebbero anche buone idee e quelle non sembra averle)

Candreva 5,5 Le cose migliori le fa quando riesce ad allargarsi. Serve a Perisic un assist su cui il croato non riesce ad avventarsi per poco. Da mezzala va in sofferenza.

(Dall’11’ s.t. Keita 6: Prova a puntare l'uomo e a creare insidie verso la porta avversaria. Meriterebbe più tempo a disposizione)

Brozovic 5,5: Questa volta non riesce a farsi sempre trovare presente in costruzione e col pallone tra i piedi perde qualche tempo di gioco.

Borja Valero 5: Mai in partita. 

Politano 6: Dopo un primo tempo in cui riesce ad accendersi solo ad intermittenza, disegna il bellissimo cross che Icardi trasforma in rete.

(Dal 38’ s.t. Vrsaljko: s.v.)

Icardi 7: Stimolato dalle critiche degli ultimi giorni, inizia il match con particolare ispirazione, con pieno sostegno alla squadra e un perfetto assist per Perisic, che il croato manda sul palo. Poi trova anche il gol del pareggio con un bel colpo di testa.

Perisic 5: Nel primo tempo colpisce un legno su servizio di Icardi e arriva tardi di un soffio all’appuntamento con il gol su ottimo invito di Candreva. A Spalletti bastano le sue corse in difesa, agli interisti?


Spalletti 5: La qualificazione gli scappa di mano per un errore del singolo, ma l'Inter non mostra mai la cattiveria che una gara così richiederebbe.
PSV

Zoet 6:
 La sfiora il tanto che basta per mandare sul palo il colpo di testa di Perisic. Nel secondo tempo è miracoloso su un sinistro di Icardi. Non perfetto sul gol dello stesso argentino.

Dumfries 6,5: Perisic non lo salta praticamente mai. Un mastino.

Seinsbury 5: Rischia l’autogol con una goffa deviazione di testa e poi perde clamorosamente Icardi in area di rigore per l’1-1 nerazzurro.

Viergever 6,5: Decisamente più attento rispetto al compagno di reparto, porta a termine una gara priva di sbavatura.

Angelino 6: Deve vedersela con le incursioni di Politano e Candreva che qualche volta lo mettono un po’ in mezzo. Tiene botta ma spinge poco.

Rosario 6,5: Moto perpetuo, contrasta e si propone.

Hendrix 6.5: Gestisce tutti i palloni con calma olimpica, gli riesce ciò che non riesce a Bora Valero.

Gutierrez 6,5: Contiene senza difficoltà alcuna Borja Valero.

(Dal 20’ s.t. Sadilek 6: Pioccoletto tutto pepe per far rifiatare Gutierrez  e ben figura contro l'Inter che cerca l'assalto)

Bergwijn 7: Intuisce le intenzioni di Asamoah, gli ruba il pallone e serve a Lozano un grande assist per l’1-0. Passa dalla corsia dib destra a quella di sinistra con grande semplicità e impegna Handanovic con un bel destro da fuori area.

(Dal 26’ s.t. Malen 5.5: Nei 20' a sua disposizione si vede poco)

de Jong 5: Tecnico non lo è mai stato, ma questa volta non gli riece neanche il gioco di sponda. Annullato  dai due centrali dell'Inter. 

Lozano 6,5: In torsione sfrutta al meglio l’assist di Bergwijn e sigla il vantaggio ospite.

van Bommel 7: Da ex milanista si toglie la soddisfazione di eliminare l'Inter dalla Champions. A Milano il suo PSV mostra buone individualità.