254
L'ad dell'Inter Beppe Marotta ha parlato così a pochi minuti dalla gara di Coppa Italia con l'Empoli: "Assolutamente sì, diventa un obiettivo perché l'Inter ha l'obbligo di ottenere il massimo, stasera significa superare il turno - ha detto a Sport Mediaset - Scamacca e Frattesi? E' normale ci sia l'attenzione di tanti club, tra i quali l'Inter: lavoriamo con l'intento di rinforzare la squadra guardando al made in Italy che spesso viene sottovalutato. Ma riconosciamo anche i meriti dell'attuale gruppo a disposizione di Inzaghi, composto da tanti professionisti. Siamo sulla strada buona per creare uno zoccolo duro". 

RINNOVO - "Noi non abbiamo agenti che ci rappresentano, siamo uomini e ci basta uno sguardo. Ci siamo confrontati con il presidente Zhang e siamo tutti felici (Ausilio e Baccin oltre a Marotta, ndr) di continuare in questo club di grande prestigio internazionale. E' automatico che arrivi il rinnovo, poi l'ufficialità l'annuncerà la società nei tempi giusti". 

DYBALA - "Quando un giocatore come lui si avvicina alla scadenza è normale venga avvicinato a tanti club importanti, e queste suggestioni siano ricorrenti. Noi abbiamo un attacco di grande valore, ma il dobbiamo essere molto ambiziosi e cercare giocatori per alzare l'asticella. Se poi l'obiettivo non viene centrato non importa, ma i tentativi vanno fatti".