17

Altro stop, altra prestazione insufficiente, altra prestazione a fasi alterne dell'Inter allenata da Walter Mazzarri condita, nella ripresa anche da clamorosi errori individuali. Erick Thohir, soprattutto in ottica futura, aveva già dato mandato al direttore sportivo Piero Ausilio per la ricerca di un sostituto in panchina in vista della prossima stagione e, in seguito ai risultati deludenti contro Livorno e Atalanta, ha accelerato il lavoro del proprio dirigente.

PESCE D'APRILE – In mattinata si era addirittura sparsa la voce su un possibile esonero (il primo in carriera) dell'allenatore toscano, che sarebbe stato sostituito in panchina da Beppe BaresiOvviamente si tratta solo di un pesce d'aprile. 

SOTTO ESAME - Tuttavia il futuro di Mazzarri non è ancora stato scritto. A Thohir non sta piacendo la gestione della rosa nerazzurra e, in vista di un'annata, la prossima, che dovrà rilanciare il talento dei giovani (come Mateo Kovacic, dimenticato da Mazzarri) e che vedrà incentrata la campagna acquisti estiva su profili di calciatori altamente futuribili, un addio del tecnico toscano appare tutt'altro che impossibile. Pesce d'aprile, sì, ma Walter Mazzarri rimane sotto esame.